Luciano Pedullà è ritornato in serie A1 richiamato dall’Igor Novara

di 

7 novembre 2013

PESARO – Il Professore è ritornato su una panchina di serie A1. Era ora. La pallavolo italiana non poteva permettersi di fare a meno un tecnico così preparato.

Appena intervistato da pu24.it, Luciano Pedullà è tornato in serie A1. E’ di questo pomeriggio il comunicato dell’Igor Novara, che informa di avere “scelto il nuovo allenatore chiamato a guidare la formazione azzurra in serie A1. Toccherà a Luciano Pedullà, novarese doc e già protagonista con l’Agil della storica promozione in serie A1 del 2001. Per Pedullà, che in carriera ha vinto una Coppa Cev (proprio a Novara), due Coppa Italia di serie A2 (con altrettante promozioni nella massima serie) e un Europeo Juniores con la nazionale italiana nel 2004, si tratta di un ritorno in serie A1 dopo l’esperienza, più che positiva, a Pesaro nel 2011-2012”.

Coach Pedullà

Coach Pedullà. Foto gentilmente concessa da Danilo Billi

“Sono felice e pronto alla sfida – spiega il tecnico novarese – e ci tengo innanzitutto a ringraziare Stefano Colombo, mio predecessore, cui faccio anche i complimenti per l’ottimo lavoro svolto con questa società. Personalmente sono fiducioso, conscio delle qualità di questa squadra e dello staff, tecnico e societario, con cui potrò lavorare. Ovviamente so che le responsabilità, al pari delle aspettative, sono alte ma questo non mi spaventa: spero di poter dare presto al pubblico novarese quei risultati che merita è che è stato abituato, negli anni, a vedere sul campo. Bergamo? Sarà il primo passo di una nuova avventura, che tutti ci auguriamo possa essere avvincente”.

Una cosa è certa: il coach novarese ha un bel legame con le Marche, dove ha allenato la Scavolini e dove ha vinto il recente Trofeo delle Regioni. Non solo: la vittoria della Robur Tiboni Urbino sull’Igor ha indotto i dirigenti a esonerare coach Colombo per richiamare Pedullà, che attualmente era impegnato sulla panchina del Cislago, in serie B2.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>