Anche i collegi sono 2.0: a Urbino ai collegi wifi gratuito

di 

8 novembre 2013

Wifi UrbinoURBINO – Finalmente anche le creazione di Giancarlo De Carlo appena fuori le porte della città, i collegi, sono 2.0! Un grande passo avanti, frutto di un ‘importate lavoro presentaro in conferenza, quello realizzato Cineca con i contributi della Carlo Bo per 74mila euro e di ERSU di 135mila euro, per un totale di 209mila euro.

Portare il wi-fi in tutti i collegi universitari non è stato un lavoro facile viste le difficoltà tecniche che si presentano nelle costruzioni dell’Architetto De Carlo, tipicamente in cemento armato, ferro e vetri, e nel caso dei collegi su più livelli, tra il verde e al di sotto del livello della città.

Da giugno, con l’inizio dei lavori il Tridente, l’Aquilone, le Serpentine, la Vela e il Colle hanno una copertura omogenea, abbandonando, finalmente, l’inaccettabile sitauzione di un segnale a “macchie di leopardo”.

“Un grazie ai tecnici, sempre disponibili. Un’opera indispensabile, oggi internet è una necessità come il cibo”, le parole di Mariano Marano, studente del consiglio d’amminustrazione di ERSU.

Un’opera indispensabile visto che molti studenti provengono dall’estero o comunque sono fuori sede, e quindi c’è la necissità di collegamenti Skype o di altri social network per rimanere in contatto con familiari ed amici. Essenziale anche per necessità didattiche (la maggior parte delle operazioni universitarie avviene proprio in rete) e per attività di svago.

Un’altro goal per UniUrb che da sempre ha un’occhio attento verso la comunicazione, ed è stata una delle prime università italiane a informatizzare i propri servizi dal 2003 con il sistema “Esse3″. Grande soddisfazione dunque per il Rettore Stefano Pivato, Giancarlo Sacchi presidente ERSU, dal direttore del sistema informatico d’ateneo Mauro Raimondi, dal funzionario CINECA Maurizio Goretti, Pietro Dominici del Ssia e del tecnico Marco Cappellacci. Questo importante lavoro porterà sicuramente un implemento del pacchetto clienti (studenri, docenti ma anche per meetinf, convetion e seminari)che grazie al posizionamemto di circa 200 access point (1 ogni due camere da letto e nelle aree comuni) non manomettibili dall’esterno e che sfruttano le linee telefoniche  degli anni ’70/’80, con un sistema open source, per coprire una superfice di cifca 73mila metriquadrati, primo impianto di tale importanza realizzato dal Cineca in una università italiana.

Tags: , , , , ,

Un commento to “Anche i collegi sono 2.0: a Urbino ai collegi wifi gratuito”

  1. Alessandro scrive:

    Se portare il wifi significa una connessione che va una volta su dieci, che si blocca al login e che il fine settimana non funziona neanche avessero staccato la spina del router, allora potevano risparmiarselo.

    E’ ridicola questa situazione, pur disponendo di questo sistema, devo utlizzare la connessione dati del mio cellulare, che pur avendo una copertura pessima in zona collegi risulta migliore e più affidabile del sistema SAD.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>