L’appello disperato di una lettrice in difficoltà: “Datemi un buco di casa dove stare. Sento toccata la mia dignità”

di 

8 novembre 2013

MONTELABBATE – “Mi chiamo Maria e questa è la mia storia”. Inizia così la lettera che una lettrice che ha deciso di rivolgersi a noi di pu24.it perché fiaccata pesantemente dalla morsa della crisi.

“Sono italiana, ho quasi 60 anni e ho vissuto molti anni in Germania – scrive – Per motivi personali molto importanti sono tornata in Italia perché questa è la mia terra, sperando di trovare un rifugio. Purtroppo come tante persone in questo momento sto vivendo un periodo di difficoltà. Può accadere nel corso della vita ma in questo momento sento toccata la mia dignità. Ho avuto una vita bella e movimentata con tre figli che adesso vivono lontano da me. Sono separata e adesso devo occuparmi di me stessa. Ho subìto uno sfratto per morosità e in questo momento non ho un tetto mio sulla testa. Provvisoriamente vivo in una stanza insieme a una signora anziana malata di Alzehimer a cui faccio compagnia senza percepire compensi. Mi sono rivolta al Comune di Montelabbate, assistenza sociale, assessori senza esito. Al più presto dovrò uscire dalla casa dove sono ora perché la signora andrà a vivere in un ricovero. Quindi mi ritroverò in mezzo a una strada. Vergogna! Ho chiesto per pietà finché non arrivo alla pensione tedesca (ancora 4 anni) di darmi un buco dove posso dormire. Ma nessuno ha saputo darmi una mano. Anzi molti mi dicono “tornatene in Germania”. Ma io sono italiana e ho il diritto di vivere nella mia terra. Ho chiesto aiuto da più parti, senza ricevere attenzioni. Vorrei sottolineare che lo stato italiano si dimentica di offrire un appoggio agli emigrati italiani che vogliono tornare nella loro terra, mentre a volte chi ci arriva da straniero è più tutelato. Mi piacerebbe rendere pubblica la mia storia perché voglio denunciare questa situazione sperando nell’aiuto e nell’attenzione di qualcuno che sta leggendo”.

Chiunque volesse darle una mano può inviare una mail a redazione@pu24.it.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>