Paura in Urbino: una cappa di fumo si sprigiona dalle grotte dell’oratorio del museo Albani. LE FOTO

di 

8 novembre 2013

URBINO – Alle 8.30 di stamane, nelle grotte dell’oratorio del museo Albani di Urbino, nella piazza Duca Federico a due passi dal Duomo e da palazzo Ducale, c’è stato un incendio causato probabilmente da un corto circuito. Una cappa di fumo ha invaso i locali, unita a un odore di plastica bruciata, in più livelli. Se ne sono accorti in corso Garibaldi, dietro il Duomo, il fotografo Paolo Mini e un passante hanno immediatamente avvertito i vigili del fuoco.

“Ero in piazza e ho avvertito puzza di bruciato – ha raccontato lo stesso Paolo Mini – Mi sono precipitato in corso Garibaldi e da una finestrella usciva del fumo… come se respirasse”.

I pompieri di Urbino, coadiuvati dai colleghi di Pesaro con tanto di caposquadra Bucci e un perito, stanno aspirando il fumo per poi poter scendere nelle grotte con le bombole di ossigeno. Sul posto anche polizia municipale.

Non ci sono stati danni, al di là di pareti un po’ annerite, visto che il fumo non era cosiddetto conparticellato. Scongiurati, quindi, eventuali propagazioni nel sovrastante Duomo, oltre che danni a un organo prezioso che si trova nell’anello dove è avvenuto il corto circuito così come a una scultura in marmo del Cinquecento (La deposizione del Cristo Morto del Bandini).

Da valutare le cause, oltre che andrà capito perché non è scattato l’allarme del sistema antifumo, tra le altre cose di recente installazione.

 

Tags: , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>