Urbanistica partecipata: introduzione alle sette macro-aree del Poru

di 

8 novembre 2013

PESARO – L’amministrazione comunale ha individuato alcune aree per il progetto di trasformazione. Un’opportunità per i privati di riqualificare con le proprie volumetrie alcune aree. Ecco quando dice il sito pesaro0914:

Gli ambiti individuati rappresentano luoghi strategici della città caratterizzati da situazioni urbanistiche incongruenti rispetto al contesto circostante, per i quali si rende necessaria una riqualificazione urbana e ambientale.

Il documento illustrato in conferenza stampa dal sindaco Luca Ceriscioli e dai tecnici del Servizio Urbanistica individua in via del tutto preliminare delle macro aree contenenti degli ambiti specifici che si ritiene possano far parte del PORU, in quanto necessitano di trasformazione e riqualificazione. Le macro-aree considerate dal presente documento ed i relativi ambiti territoriali, individuati in via preliminare, vengono di seguito elencate:

Area 1  Villa Fastiggi

Ambito 1.1 – via Venturati (U.M.I. 0.123)
Ambito 1.2 – ex Nava

Area 2 Villa San Martino

Ambito 2.1 – via Paganini (U.M.I. 0.109-U.M.I. 0.046)

Area 3  Pantano

Ambito 3.1 – via Trometta (U.M.I. 0.034 U.M.I 0.035)

Area 4  Cattabrighe-Fornace Mancini

Ambito 4.1 – Strada Fornace Mancini

Area 5  Tombaccia

Ambito 5.1 – via Milano (U.M.I. 2.1.1) 
Ambito 5.2 – via Milano (U.M.I. 2.1.2)
Ambito 5.3 – via Milano (U.M.I. 2.1.3)
Ambito 5.4 – via Milano (U.M.I. 2.1.4)

Area 6  Area industriale via Toscana

Ambito 6.1 – via Toscana

Area 7  Area ex Amga Centro Direzionale Benelli

Ambito 7.1 – Area ex AMGA

Gli ambiti preliminarmente individuati rappresentano luoghi strategici della città, caratterizzati da situazioni urbanistiche incongruenti rispetto al contesto circostante, per i quali si rende necessario procedere ad una rigenerazione attraverso una riqualificazione urbana e/o ambientale. Le aree, in linea con la strategia adottata dal presente documento, si configurano quali vuoti urbani contraddistinti da uno stato di degrado edilizio e/o ambientale, totalmente o parzialmente dismesse. L’individuazione preliminare configura pertanto possibili ipotesi di sviluppo da prendere in considerazione nella fase di presentazione delle manifestazioni d’interesse, definendo in sintesi, per ogni macro area, gli eventuali ambiti,  il contesto territoriale e urbanistico, lo stato di degrado delle aree, gli obiettivi di riqualificazione e le dotazioni aggiuntive propedeutiche alle trasformazioni. La presente individuazione pur rappresentando le priorità dell’Amministrazione comunale nella identificazione delle aree da riqualificare, con progetti di trasformazione, non costituisce un documento vincolante per i soggetti interessati. L’effettivo inserimento nel PORU degli ambiti elencati, nonché la loro precisa individuazione da ricomprendere nell’intervento di trasformazione, dipenderà dalle manifestazioni d’interesse che per tali aree verranno esplicitate dai soggetti interessati.

[In allegato la scheda tecnica del progetto PORU in formato pdf]

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all’attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.

 

LA VIDEOINTERVISTA AL SINDACO CERISCIOLI

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>