Il dottor Piero Benelli va in Giappone con la nazionale di volley impegnata nella Grand Champions Cup

di 

11 novembre 2013

PESARO – Il commissario tecnico della nazionale maschile di pallavolo, Mauro Berruto, ha annunciato la lista dei dodici atleti che venerdì prossimo 15 novembre partiranno per il Giappone dove dal 19 al 24 saranno impegnati nella Grand Champions Cup: gli alzatori Baranowicz e Travica; gli schiacciatori Dolfo, Kovar, Lanza, Sabbi, Vettori e Zaytsev; i centrali Beretta, Birarelli e Piano; il libero Rossini.

 

Della comitiva farà parte anche il dottor Piero Benelli, noto medico sportivo pesarese, che da anni lavora con la nazionale di volley, ma è anche medico della Victoria Libertas. Per il dottor Benelli, l’ennesima bella esperienza.

 

Il dottor Piero Benelli

Il dottor Piero Benelli

“A causa degli impegni del campionato il nostro ritrovo è fissato direttamente per venerdì pomeriggio a Fiumicino da dove partiremo per il Giappone – ha detto Berruto – Ma queste due considerazioni nulla tolgono rispetto alla grande opportunità che vivremo con questo torneo che ci permetterà di realizzare uno dei grandi obiettivi che ci siamo deliberatamente posti in queste ultime tre stagioni: il desiderio di giocare contro le migliori squadre del mondo”.

 

“L’impegno in Giappone – ha aggiunto il ct azzurro – sarà un banco di prova importante per gettare le fondamenta, con un bel po’ di mesi di anticipo, della stagione 2014 che inizierà, come sempre, con il meraviglioso laboratorio della World League e terminerà con uno degli appuntamenti più importanti nella carriera di un pallavolista: il Mondiale di settembre in Polonia”.

 

Come è noto alla Grand Champions Cup prendono parte le quattro squadre campioni continentali: Brasile (Sudamerica), Iran (Asia), Russia (Europa), Stati Uniti (Nordamerica), più il Giappone paese organizzatore ed una wild card, che è stata assegnata all’Italia in quanto squadra meglio classificata tra le escluse nell’attuale ranking mondiale.

 

Il torneo si giocherà in due sedi, le prime due giornate a Kyoto, le ultime tre a Tokyo.

 

Il programma:

 

Kyoto – 19 novembre: ore 4.10 Italia-Russia, ore 8.10 Iran-Brasile, ore 11.10 Giappone-Stati Uniti. 20 novembre: ore 4.10 Iran-Italia, ore 8.10 Brasile-Stati Uniti, ore 11.10 Russia-Giappone.

 

Tokyo – 22 novembre: ore 4.10 Stati Uniti-Italia, ore 8.10 Iran-Russia, ore 11.10 Brasile-Giappone. 23 novembre: ore 4.10 Iran-Stati Uniti, ore 8.10 Russia-Brasile, ore 11.10 Giappone-Italia. 24 novembre: ore 4.10 Brasile-Italia, ore 7.10 Stati Uniti-Russia, ore 10.10 Giappone-Iran.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>