Samuele Mascarin: “Basta emergenze in Viale Ruggeri”

di 

11 novembre 2013

SINISTRA UNITA Fano

 

FANO – La gigantografia di Ruggero Ruggeri che da qualche giorno campeggia su piazza Amiani sembra un’apparizione volta a chiedere un po’ di pietà per la via che porta il suo nome, nella sua città!

 

Viale Ruggeri potrebbe essere una bellissima via da cartolina. La strada che costeggia il mare e la scogliera, tra attività commerciali e una bellissima e inusuale spiaggia di sassi.

Invece a Fano gli abitanti di questa via sono costretti a vivere la stagione invernale in uno stato di “normale emergenza”. “Normale” perchè sono anni che si ripete sempre la solita storia: si attende la prima mareggiata che distrugge la strada e allaga le case d’intorno causando disagi e ingenti danni economici.

 

E ogni anno assistiamo al solito teatrino del rimpallo delle responsabilità fra l’Amministrazione Comunale e quella Regionale. L’abbiamo già detto: l’arte di dare la colpa agli altri a Fano è collaudata e trovare una soluzione spetta sempre ad altri.

Possibile che in tutti questi anni non si sia mai riusciti a rinforzare e alzare le scogliere in modo da attutire la forza delle onde e non permettere all’acqua di invadere la strada e le vicine case?

Come spesso accade nella nostra città l’attuale Amministrazione, con la “scusa” della crisi, del patto di stabilità e delle competenze ci ha abituati a sopportare tutto ma non può e non deve essere “normale” abituarsi a questa situazione! Non lo possono accettare i fanesi e soprattutto gli abitanti di Sassonia Sud.

 

Mettiamoci tutti nei panni di chi abita in via Ruggeri o usa quella strada per raggiungere la propria abitazione.

Che si mettano davvero i nostri Amministratori nei loro panni!

 

Aguzzi e la sua giunta ha sempre dichiarato di prendere in seria considerazione la situazione di viale Ruggeri. Sarebbe interessante capire come stanno le cose adesso, dopo dieci anni di amministrazione.

 

Sono i fanesi, attraverso lo sguardo sfuggente di Ruggeri, che lo chiedono.

Chi può incrociare quello sguardo dicendo la verità su quella via?

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>