Emergenza maltempo, Morani (PD) alla Camera: “Va rifinanziato il fondo contro il dissesto idrogeologico”

di 

12 novembre 2013

Alessia Morani

Alessia Morani

ROMA – “Lo stato di dissesto idrogeologico che affligge il nostro Paese deve essere affrontato al più presto con forza e determinazione  affinché quello che è successo in questi anni non succeda mai più. Ecco perché chiedo, con altrettanta forza e determinazione, che il Governo rifinanzi il fondo per il dissesto idrogeologico, soprattutto in vista del peggioramento delle condizioni climatiche dovute all’arrivo della stagione invernale”.

Sono queste le parole che l’onorevole Alessia Morani ha pronunciato oggi in conclusione della seduta della Camera dei Deputati durante la quale ha anche avuto modo di esprimere le sue condoglianze e la sua vicinanza alle famiglie delle due vittime del maltempo.

“E’ quasi surreale che, con l’arrivo di ogni ondata di maltempo, il Paese debba piangere sempre nuovi morti”. “E’ impensabile – continua l’onorevole Morani – che l’Italia ogni anno debba far fronte a nuove emergenze climatiche quando queste non sono né nuove né, tantomeno, emergenze”. E prosegue: “Il bilancio, però, sarebbe potuto essere ancora più nefasto se non avessimo potuto contare sulla professionalità degli uomini impegnati nelle operazioni di soccorso e sull’ottima attività di coordinamento messa in campo dalle istituzioni locali a cui va il mio più caloroso plauso”.

In conclusione del suo intervento l’onorevole ha dichiarato: “Diventare un Paese moderno capace di attrarre investimenti e far ripartire il tessuto economico d’impresa, significa anche far sì che le condizioni climatiche avverse non determinino costantemente uno stop alle attività produttive o peggio ancora la perdita di vite umane”.

Tags: , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>