Genius Loci: al castello di Frontone si parla dei Centri commerciali naturali

di 

13 novembre 2013

Genius loci a FrontoneFRONTONE – I piccoli commercianti? Veri promotori del territorio e motori dell’economia locale. Il nuovo incontro di Genius Loci punta i riflettori su una nuova visione di business ‘dal basso': i Centri Commerciali Naturali. E lo fa dal Castello di Frontone, nella quarta tappa di venerdì 15 novembre (dalle 9 alle 12.30), con un seminario e un focus group aperto alla discussione fra il pubblico. La partecipazione è gratuita e chiama a raccolta tutti gli esponenti del piccolo commercio, che avranno la possibilità di esporre dubbi, domande, opinioni, idee.

Partita a maggio e in programma fino a novembre 2014, Genius Loci è una rassegna di incontri informativi promossi dal GAL Flaminia Cesano sui temi della promozione turistica, ogni mese in un borgo dell’entroterra della nostra provincia. Oggi è ormai entrata nell’agenda degli operatori locali, che ne stanno apprezzando la qualità e soprattutto l’utilità. Lo dimostra il crescente numero di adesioni, accanto a tanti partecipanti ormai fidelizzati.

Così, anche venerdi 15, il tema sarà focalizzato sul concreto: se il potere dei grandi centri commerciali sembra soffocare il piccolo commercio – come dimostrano gli ultimi dati ISTAT – la soluzione c’è ed è la “rete locale”. Spiega Fabio Bartolazzi, dell’Università di Urbino, relatore e moderatore del focus group: “I Centri Commerciali Naturali vogliono essere una risposta per rilanciare il commercio tradizionale. Non si parla di teorie, ma di casi esistenti. Questi modelli virtuosi si stanno già diffondendo in molte località italiane: un centro commerciale naturale nasce da una gestione coordinata e strategica del piccolo commercio insieme ad altri attori – pubblici e privati – che si mettono in rete, per valorizzare il territorio e quello che di meglio può offrire, anche e soprattutto al turista”.

Otre a raccontare alcune esperienze a livello nazionale, verrà descritto come nasce e si sviluppa un centro commerciale naturale, nelle sue fasi operative, e infine si traccerà un vero e proprio modello strategico di business territoriale. “Il modello è destinato a creare valore – specifica Bartolazzi – sia economico che sociale, e soprattutto in una prospettiva di lungo termine per tutto il sistema territoriale. In questo, è fondamentale il ruolo manageriale di un soggetto identificato per rappresentare e coordinare tutti gli interessi locali”.

“Le sempre più numerose adesioni che stiamo registrando – spiega Silvano Straccini, responsabile di Sistema Museo e organizzatore dell’evento – corrispondono a un pubblico interessato e spesso anche molto attento al dibattito, allo scambio di esperienze e di opinioni. Si respira, fra gli operatori, il desiderio di mettersi in gioco, darsi da fare, imparare nuove strategie”.

Non a caso Genius Loci si avvale del web per continuare ad interagire con il pubblico, migliorando il contenuto degli incontri e calibrando i temi sulle effettive esigenze che emergono dagli utenti, sia grazie a un questionario online (sul sito) sia attraverso i social network (Facebook e Twitter).

Inoltre sul canale You Tube (GeniusLoci2013) è possibile rivedere integralmente gli interventi di tutti i precedenti incontri.

Tutti gli incontri sono dedicati a coloro che operano nel settore turistico o gravitano attorno ad esso: strutture ricettive, ristorazione, associazioni culturali, agenzie di incoming, enti e istituzioni locali, ma anche aziende agricole e artigiani del territorio.
Genius Loci ha ancora tanti altri spunti e temi da trattare: le filiere produttive locali a km 0, l’importanza del web e dei social network, i contratti di rete nella promozione culturale, la valutazione della customer satisfaction. Di volta in volta, i temi accolgono le testimonianze di imprenditori locali, i casi di successo, le aziende del territorio, raccontati e analizzati con l’apporto di esperti e professionisti nei campi dell’economia e del marketing, della comunicazione, della gestione dei beni culturali e dell’enogastronomia.

Il calendario dei prossimi appuntamenti è disponibile online sul sito geniusloci.galflaminiacesano.it . Nato in seno al Piano di Sviluppo Locale (PSL) del GAL Flaminia Cesano, con i contributi del PSR Marche 2007-2013, Genius Loci vanta la collaborazione scientifica della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’ con la supervisione del Prof. Tonino Pencarelli, docente di Economia.

Per informazioni:

sito web www.geniusloci.galflaminiacesano.it
Segreteria Organizzativa // Cecilia Gennaioli – genius.loci.faminiacesano@gmail.com Facebook // facebook.com/genius.loci.flaminiacesano
Twitter // @GeniusLoci2013
Google+ // GeniusLoci2013

 

PROGRAMMA VENERDI’ 15 NOVEMBRE

Castello di Frontone Piazzale della Rocca, 8 61040 Frontone (PU)

ore 9.00 Registrazione partecipanti.
ore 9.15 Seminario. Interviene Fabio Bartolazzi, Università di Urbino:
I Centri Commerciali Naturali: ecco come cambia e si sviluppa il piccolo commercio.
Il modello del Centro Commerciale Naturale come opportunità per lo sviluppo del piccolo commercio urbano nel territorio del GAL Flaminia Cesano. Cosa sono, quali vantaggi offrono, come si costituiscono. In evidenza alcuni casi nazionali.
ore 11.30 Focus group, a cura dell’Università di Urbino:
Gestire attività commerciali nei piccoli comuni rurali oggi. Discussione e confronto fra il pubblico.
ore 12.30 aperitivo.

Tags: , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>