In centro a Pesaro parcheggi gratis: un regalo dei negozianti ai clienti. E presto bus gratuito per chi lascia la macchina al Curvone

di 

13 novembre 2013

Da sinistra Giorgio Montanari, Antonio Viggiani e Andrea Biancani

Da sinistra Giorgio Montanari, Antonio Viggiani e Andrea Biancani

PESARO – “In centro parcheggi gratis”. Non è uno scherzo ma una possibilità concreta per i cittadini pesaresi, da dicembre a maggio del prossimo anno. L’Assessorato comunale alla Mobilità, in collaborazione con Pesaro Parcheggi Spa e con la partecipazione delle associazioni di categoria quali Confcommercio, Confesercenti, Cna, Confartigianato e il consorzio del Centro storico, ha reso possibile anche quest’anno l’iniziativa che intende favorire chi ancora sceglie il cuore della città per lo shopping… e meno male che non sono pochi.

In che consiste? Praticamente commercianti ed artigiani aderenti – che i cittadini potranno individuare tramite adesivo attaccato alle vetrine – avranno a disposizione buoni sosta da regalare ai propri clienti. L’anno scorso ai commercianti vennero vendute 5.000 ore da destinare ai propri clienti, quest’anno si cercherà di fare ancora meglio dopo che gli uomini della Pesaro Parcheggi andranno a offrir loro questa possibilità. Stavolta l’iniziativa, oltre che nel centro storico, toccherà anche gli esercizi di via Cecchi e le zone di sosta adiacenti delimitate da strisce blu.

 

PARCHEGGI GRATIS ANCHE AL CURVONE

Nella conferenza stampa organizzata stamane in Comune, l’assessore alla mobilità Andrea Biancani, Antonio Viggiani e Giorgio Montanari, rispettivamente presidente e direttore di Pesaro Parcheggi, hanno anche parlato di altre iniziative in campo. Dall’8 dicembre al 20 aprile prossimi, per esempio, tutte le domeniche la sosta al Curvone sarà gratuita. Questo perché, in un programma di sviluppo, di valorizzazione delle risorse ambientali e culturali presenti del territorio, il centro storico rappresenta una risorsa fondamentale che va valorizzata.

 

A GONFIE VELE iSOSTA… PARDON MYCICERO

Ma la conferenza di stamane, a cui ha presenziato anche Alessandro Ligurgo del consorzio del Centro storico, è stata anche l’occasione per ricordare le altre azioni concrete messe in atto a Pesaro per la mobilità. Riscuote un sempre maggiore successo ad esempio iSosta, che adesso si chiama MyCicero, il meccanismo che consente di pagare il parcheggio tramite smartphone. Pesaro, prima città marchigiana a sperimentare il sistema, è stata seguita a ruota da altre realtà anche più importanti per numero di abitanti (vedi Bologna) che, oltre alla comodità di non dover cercare le macchinette dispensa-bigliettini, ha il vantaggio di far pagare ai fruitori i minuti effettivi di sosta effettuati. E poi da oggi è cancellato anche il contributo mensile di 50 centesimi fin qui in vigore… un’altra buona notizia.

 

SORRIDONO BIANCANI, VIGGIANI E MONTANARI

“Negli ultimi anni è quadruplicato il numero di macchine che entrano nelle zone del centro” ha specificato l’assessore comunale Andrea Biancani riferendosi a una maggior rotazione delle auto nelle varie di sosta. “La media nazionale è sui 90-120 minuti di sosta – ha osservato Antonio Viggiani, presidente di Pesaro Parcheggi Spa – mentre noi siamo attestati sui 60 minuti, esattamente un quarto rispetto ai 240 minuti del 2003″.

Poi s’è parlato dei progetti futuri, a cominciare dal fatto che a breve chi parcheggerà al Curvone potrà salire gratuitamente su tutti gli autobus che conducono in centro storico e alla stazione ferroviaria. “Basterà essere in possesso del bigliettino che attesta di aver lasciato la macchina nel parcheggio del Curvone – ha spiegato Giorgio Montanari, direttore di Pesaro Parcheggi – Per ciò che concerne iSosta, vale la pena ricordare che Pesaro, grazie al progetto di smart city portato avanti da Biancani, è l’unica città a livello europeo che ha presentato a Vienna uno studio sull’architettura di pagamento della sosta col cellulare”.

“E comunque tutte le iniziative sono in accordo e collaborazione col Comune di Pesaro e gli operatori – ha specificato Viggiani – Pesaro Parcheggi è una società di cui il Comune è parte integrante. Nostra priorità è quella di rimanere ancorati al territorio dove operiamo, tant’è che buona parte degli utili dei servizi li ributtiamo sul territorio”.

Tags: , , , , , , ,

Un commento to “In centro a Pesaro parcheggi gratis: un regalo dei negozianti ai clienti. E presto bus gratuito per chi lascia la macchina al Curvone”

  1. Piero scrive:

    Visto che il Comune si preoccupa del perchè i cittadini non vanno in Centro, perchè queste ore di parcheggio gratis non le “offre” (ovvero regala) un po’ per uno ai commercianti che le richiedono, visto che gli stessi già devono sobbarcarsi altre spese per rendere decoroso il Centro?..e magari in più fa funzionare la navetta del S. Decenzio anche il sabato e la domenica?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>