Corso per mediatori familiari, si replica. E sabato si consegnano i diplomi del primo biennio

di 

14 novembre 2013

PESARO – Sabato 16 novembre, alle 12, nella sede di Pesaro Studi in viale Trieste, verranno consegnati i diplomi agli studenti che hanno frequentato la prima edizione del corso biennale di formazione per mediatori familiari. Il corso è stato organizzato dal dipartimento di Giurisprudenza – scuola di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, sotto la direzione scientifica del Prof. Andrea Maria Azzaro ed è accreditato dall’A.I.Me.F (Associazione Italiana mediatori familiari).

 

I diplomi verranno consegnati da professor Paolo Pascucci, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza.

 

Considerato il successo numerico e qualitativo della prima edizione, la crescente richiesta della mediazione familiare in ambito sia pubblico che privato e le considerevoli previsioni normative riferite al questo tema anche internazionale, il dipartimento di Giurisprudenza ha deciso di organizzare la seconda edizione del corso e avrà durata biennale nella sede di Pesaro Studi.

 

La direzione scientifica sarà affidata anche per questo nuovo biennio al professore di Diritto di Famiglia Andrea Maria Azzaro, il coordinamento delle materie giuridiche alla docente Mariella Alberici, la direzione didattica e il tutoraggio rispettivamente alla dottoressa Trombara e all’avvocato Tanucci.

Per informazioni è possibile collegarsi al al sito dell’Ateneo feltresco.

 

Il corso per mediatori famigliari è assai innovativo nel territorio pesarese, in quanto rappresenta una nuova opportunità per chi desidera cimentarsi con una professione “al passo coi tempi”. Utile socialmente, ha lo scopo di ridurre i numerosi conflitti familiari esistenti, le cui vittime involontarie sono spesso i minori.

E’ proprio con questo spirito che l’università ha deciso di formare i professionisti capaci di intervenire in questo delicato ambito.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>