Andar per Fiabe quarta edizione. Alla scoperta di un teatro a misura di bambino

di 

15 novembre 2013

Andar per Fiabe: la conferenza stampa di presentazione

Andar per Fiabe: la conferenza stampa di presentazione

PESARO – Domenica 17 novembre si alza il sipario sulla nuova edizione 2013-2014 di Andar per fiabe, la rassegna teatrale per bambini sostenuta dalla Regione Marche, Assessorato alla Cultura e promossa dalla Provincia di Pesaro e Urbino (assessorato alle Politiche Culturali) e dall’AMAT attraverso il progetto “Rete teatrale della provincia di Pesaro e Urbino”, in collaborazione con i Comuni del territorio.

Diciotto gli appuntamenti in cartellone, ognuno dei quali può essere definito un vero e proprio “piccolo evento”: innanzitutto per la bellezza e l’importanza degli spettacoli scelti e poi per le tante iniziative collaterali rivolte ai bambini e realizzate prima di ogni rappresentazione.

Dal 17 novembre 2013 al 30 marzo 2014, ogni domenica, alle ore 17, compagnie teatrali provenienti da tutta Italia (tra cui molte made in Marche), specializzate in teatro per l’infanzia, proporranno spettacoli caratterizzati dalla grande varietà di linguaggi espressivi: dal circoteatro alla danza, dal teatro di figura alla visual art, dal teatro musicale al teatro d’ombre.

Storici protagonisti del teatro per l’infanzia affiancheranno giovani compagnie teatrali, giocando tra le proposte tradizionali dei grandi classici per bambini e nuove, originali produzioni.

Tra le iniziative collaterali che si svolgeranno, alle 16, presso i foyer di teatri, come sempre non mancheranno le occasioni d’incontro con la lettura per i più piccoli grazie alla collaborazione con i progetti provinciali Adotta l’autore e Nati per leggere e la partecipazione delle Biblioteche della provincia di Pesaro e Urbino e dei lettori volontari.

Saranno inoltre presenti, come ad ogni edizione, le mostre Mani pensanti di Confartigianato (con gli straordinari prodotti di artigianato locale e i laboratori creativi Manifatto) e le librerie Le foglie d’oro di Pesaro e Parole al vento di Urbania con letture, giochi e tanti colorati libri da sfogliare ed acquistare.

Due le nuove proposte di animazione che in questa edizione arricchiranno il cartellone: il laboratorio di didattica multiculturale Passpartù (a cura del Dipartimento Scienze dell’Uomo dell’Università di Urbino) e le mostre di illustrazione Disegni da favola curate da studenti ed insegnanti dei Licei artistici di Fano, Pesaro e Urbino.

Ma la novità assoluta di questa stagione sarà… PUK! Acronimo di PesaroUrbinoKids (che richiama, per assonanza, anche il folletto shakespeariano). PUK è il nome della piccola mascotte che accompagnerà grandi e piccini a tutti gli appuntamenti di Andar per Fiabe.
Ultima “creatura di legno” dell’azienda Bartolucci Francesco S.r.l. di Montecalvo in Foglia (che da piccola realtà artigianale locale, in pochi anni ha saputo espandersi ed essere presente nei maggiori mercati mondiali), PUK è un piccolo, ma prezioso esempio di start up: possibile connubio tra impresa e cultura. Progettazione, sviluppo e produzione del “prodotto PUK”, sono infatti il risultato di un lavoro di ricerca e collaborazione tra due realtà, apparentemente distanti, come il mondo dell’impresa e il mondo del teatro, capaci, invece, di dialogare produttivamente e rappresentare un ampio livello di innovazione.

Andar per fiabe offrirà anche l’occasione per visitare tanti incantevoli luoghi della provincia di Pesaro e Urbino e i rispettivi teatri: il Conti di Acqualagna, il Comunale di Apecchio, il Comunale di Cagli, il Comunale di Cantiano, il Teatro della Fortuna di Fano, il Comunale di Gradara, il Battelli di Macerata Feltria, l’Apollo di Mondavio, Lo Sperimentale di Pesaro, il Teatro della Concordia di San Costanzo, il Tiberini di San Lorenzo in Campo, lo Zuccari di Sant’Angelo in Vado, il Teatro della Rocca di Sassocorvaro, il Bramante di Urbania.

Come sottolinea il vicepresidente e assessore alle Politiche Culturali della Provincia Davide Rossi, “anno dopo anno Andar per Fiabe, ha contribuito a favorire la conoscenza del nostro territorio e il piacere dello spettacolo dal vivo presso i giovanissimi e le famiglie. Una preziosa proposta culturale e turistica – nata dalla felice collaborazione fra le amministrazioni pubbliche, l’Amat e tanti, diversi soggetti ed associazioni del territorio – che, ad ogni nuova edizione, ribadisce l’attenzione, il rispetto e la cura all’educazione, al pensiero, all’intelligenza e allo sviluppo dei nostri più giovani cittadini”.

 

E questo è il programma di questa nuova edizione

Si inizia domenica 17 novembre, al Teatro Bramante di Urbania con un celebre classico della letteratura per l’infanzia. Fratelli di Taglia di Rimini presenta, infatti, ALICE, vincitore del primo premio (miglior spettacolo e miglior attore) al festival nazionale di Teatro Ragazzi “Ti fiabo e ti racconto”, 2010. In scena Giovanni Ferma e Marina Signorini daranno vita alle fantastiche avventure e ai divertenti personaggi nati dal genio di Lewis Carrol.

Domenica 24 novembre, tutti al Teatro Sperimentale di Pesaro per l’amatissimo Gek Tessaro (premio Andersen 2012) ed il suo I BESTIOLINI. LA DANZA SGANGHERATA DEI MOLESTI, MA TENERISSIMI ABITANTI DEI PRATI: primo dei quattro appuntamenti pesaresi che Andar per fiabe ospita in cartellone grazie alla collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pesaro.

Si prosegue domenica primo dicembre, nel delizioso Teatro della Rocca di Sassocorvaro, con Alessandro Sanna (uno dei più apprezzati illustratori italiani contemporanei) e il Gruppo musicale C’era una nota di Fermignano (Nicola Grossi, Ciro Elio Saltarelli, Valentina Invio) che presentano MANO FELICE! Mano “Felice” perché fa cose belle, fa esperienze con matite, acquerelli, pennarelli, gessetti e incita il bambino al fare lasciandosi guidare dalla fantasia. Domenica 8 dicembre, al Teatro Tiberini di S. Lorenzo in Campo è la volta del giovane Teatro Sovversivo di Ancona (che fa parte di Matilde. Piattaforma della nuova scena marchigiana, progetto di Regione Marche e Amat) e del suo DREAM THEATRE. IL MISTERO MISTERIOSO: un’avventura magica attraverso i segreti del teatro. In scena Rama Pollini, Novella Palandrani, Carla Giacchella, Lorenzo Bastianelli, Martina Sulpizi, Elisa Pettinari diretti da Lorenzo Bastianelli.

Ancora allo Sperimentale di Pesaro, domenica 15 dicembre, Oltreilponte Teatro di Torino ci racconta, con i suoi meravigliosi pupazzi, la storia de LA GATTA CENERENTOLA. Tratto da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile, lo spettacolo interpretato da Fabiana Ricca e Beppe Rizzo (che firma anche la regia) ha vinto il Primo Premio della Giuria al Festival ‘Giocateatro’ 2012. Andar per fiabe segnala, inoltre, che in occasione della FESTA NAZIONALE DELLA BEFANA, al Teatro Bramante di Urbania, domenica 5 gennaio 2014, (eccezionalmente alle ore 16), l’associazione Gioachino Orchestra presenta LA REGINA DELLE FATE, da un’idea di Giulia Benelli, con la giovanissima Gioachino Orchestra (che eseguirà musiche di Henry Purcell), Le Piccole Voci Duratine dirette da Rosalba Rombaldoni e con Francesca Gabucci (narratrice). Lo spettacolo è a cura della Proloco Casteldurante e del Comune di Urbania.

Domenica 12 gennaio 2014, al Teatro della Concordia di San Costanzo, il Teatro Pirata di Jesi presenta un classico della sua produzione, ideato e diretto da Gianfrancesco Mattioni, Silvano Fiordelmondo, Diego Pasquinelli: IL TESORO DEI PIRATI. Con l’ironia propria dei burattini viene raccontata una tipica storia piratesca incentrata intorno alle imprese di due pirati protagonisti di curiose avventure e inaspettati colpi di scena.

Terzo appuntamento allo Sperimentale di Pesaro, domenica 19 gennaio 2014, con le magiche atmosfere delle ombre di Teatro Gioco Vita di Piacenza, che racconta l’emozionante storia di CANE BLU, tratto dall’omonimo testo di Nadja. In scena Deniz Azhar Azari, Laura Dell’Albani diretti da Fabrizio Montecchi.

Appuntamento con la cultura nord-africana, domenica 26 gennaio, al Teatro Comunale di Cantiano. Cicogne teatro arte musica presenta Abderrhaim El Hadiri ed il suo affascinante SOTTO LA TENDA. VI RACCONTO IL MIO MAROCCO. Uno spettacolo ricco di sorprese, durante il quale i bambini, invitati a sedersi sotto una grande tenda, raggiungono luoghi lontani, accompagnati dalle parole, dai suoni, dai giochi e dai misteri di Abdul, il contastorie.

Domenica 2 febbraio, al Teatro della Fortuna di Fano, il divertimento è assicurato con Riccardo Rombi e i Camillocromo, scatenati interpreti de I MUSICANTI DI BREMA. OVVERO MEIN LIEBEN BREMEN, proposti da Catlyst teatro di Firenze. Sei irriverenti musicisti-animali irrompono nel Teatro dell’Opera di Brema dove un compassato direttore d’orchestra si prepara a eseguire la “famosa” opera “Mein Lieben Bremen” e nella vana attesa dei veri musicisti accetta di dirigere i sei animaleschi musicanti…Lo spettacolo è in collaborazione con la Fondazione Teatro della Fortuna di Fano.

Al Battelli di Macerata Feltria, sempre domenica 2 febbraio, il Teatrolinguaggi di Fano presenta l’avvincente OH! ORFEO. UNA FAVOLA BAROCCA con Sandro Fabiani, Giulia Bellucci e, in video, Fabrizio Bartolucci, regista dello spettacolo. Un fantastico viaggio nella storia immortale di Orfeo, il giovinetto che per amore della bella Euridice sfida il buio, scende nel regno delle ombre e armato solo della sua musica affronta e placa le divinità infernali.

Domenica 9 febbraio al Conti di Acqualagna, il Teatro delle Isole di Pesaro presenta il divertente e coloratissimo CIRCO ALL’INCONTRARIO, movimenti dei pupazzi, ombre e video di Fabio Carbonari, Matteo Letizi, Cinzia Ferri, Gianluca Vincenzetti, Diana Saponara per la regia di Gianluca Vincenzetti e Matteo Letizi.

Nel prezioso Teatro Apollo di Mondavio, domenica 23 febbraio, Mirco Gennari e Alessia Canducci, della Compagnia del Serraglio di Riccione propongono le clownesche peripezie di MIRTILLO, PIZZICO E LA PIZZA: una pièce comica, rivolta ai più piccini, ma capace di divertire anche grandi

La giovane e pluripremiata Compagnia 7-8 Chili di Offida (Ascoli Piceno) presenta domenica 2 marzo, al Comunale di Gradara, HAND PLAY JUNIOR con Davide Calvaresi (che firma anche la regia) e Giulia Capriotti: un buffo ed originale dialogo tra una figura in scena e la proiezione di una mano gigante, che interagiscono a due dimensioni.

B…AUU MIAOO SQUITT. PICCOLE STORIE NEL BOSCO è la tenera proposta per i più piccini con Nicoletta Briganti, diretta da Lino Terra, del Teatro del Canguro di Ancona. Lo spettacolo – in scena al Comunale di Apecchio, domenica 9 marzo – è ricco di figure e pupazzi ed è liberamente ispirato ad alcuni racconti per l’infanzia di vari autori contemporanei.

IL LUPO E I SETTE CAPRETTI è lo spettacolo che andrà in scena domenica 16 marzo, allo Zuccari di Sant’Angelo In Vado. Protagonista assoluto, l’eclettico Daniele Debernardi del Teatrino dell’Erba Matta di Savona che racconterà questa fantasiosa storia dei fratelli Grimm mantenendo l’idea originale, ma adattandola alla realtà dei nostri giorni.

Ultimo dei quattro appuntamenti al Teatro Sperimentale di Pesaro, domenica 23 marzo, il PINOCCHIO. BALLETTO IN DUE ATTI di Ivan Stefanutti e Claudio Ronda, proposto dai dodici ballerini della Compagnia Fabula Saltica di Rovigo . Dalla celebre colonna sonora di Edoardo Bennato ”Un burattino senza fili”, rinasce la sempreverde favola di Carlo Collodi e si rivela una scelta vincente per ritmo e testi, capacità di creare una forte sintonia fra musica e narrazione. Gran finale al Comunale di Cagli, domenica 30 marzo, (grazie al patrocinio dell’Istituzione Teatro Comunale) con una coppia d’eccezione: Giorgio Scaramuzzino del Teatro dell’Archivolto di Genova e Gek Tessaro che presentano LA (S)FORTUNA DI GANDA. LA VERA STORIA DEL RINOCERONTE DI DŐRER. Tra verità e leggenda lo spettacolo racconta la storia di un rinoceronte arrivato per ventura sulle coste liguri e reso celebre dal ritratto che ne fece il famoso pittore e incisore tedesco Albrecht Dőrer, in una xilografia così famosa da girare tutto il mondo e da restare per ben tre secoli l’unica iconografia dell’esotico animale.

Orario inizio spettacoli: ore 17 (ad eccezione di La regina delle fate, Urbania, Teatro Bramante, Domenica 5 gennaio 2014, ore 16)
Orario inizio attività di animazione: ore 16.00 (ad eccezione di Urbania, Teatro Bramante, Domenica 5 gennaio 2014, ore 15)

 

BIGLIETTI

Teatro della Fortuna, Fano: posto unico numerato – adulti € 8, bambini € 5 Teatro Sperimentale, Pesaro: posto unico numerato – adulti € 8, bambini € 5 Tutti gli altri teatri della Rete: posto unico non numerato – adulti e bambini, € 5

I biglietti potranno essere acquistati

– in prevendita (con maggiorazione di E 1.00 a biglietto)
Biglietteria Teatro Rossini, P.zza Lazzarini 1, Pesaro, tel. 0721 387621 orario: dal mercoledì al sabato, dalle 17.00 alle 19.30

Biglietteria Teatro della Fortuna, P.zza XX Settembre 1, Fano, tel. 0721 800750
orario: tutti i giorni (escluso i festivi) dalle 17.30 alle 19.30; mercoledì e sabato anche dalle 10.30 alle 12.30

– i giorni di rappresentazione
per gli spettacoli:
I Bestiolini, domenica 24 novembre 2013, ore 17.00
La Gatta Cenerentola, domenica 15 dicembre 2013, ore 17.00
Cane blu, domenica 19 gennaio 2014, ore 17.00
Pinocchio, domenica 23 marzo 2014, ore 17.00
Biglietteria Teatro Sperimentale, v. Rossini, Pesaro, tel. 0721 387548 orario: dalle 10.00-13.00 e dalle 16.00

per lo spettacolo:
I musicanti di Brema, domenica 2 febbraio 2014,ore 17.00
Biglietteria Teatro della Fortuna, Piazza XX Settembre, 1 – Fano tel. 0721 800750 orario: dalle 15.00

per tutti gli altri spettacoli:
nelle rispettive biglietterie dei Teatri della Rete, dalle 16.00- Il giorno della rappresentazione: nei botteghini di ogni singolo teatro dalle ore 16.00

 

INFO

Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino
via Mazzolari 4, Pesaro, tel. 0721 – 3592515 cell. 366 6305500 reteteatripu@amat.marche.it www.amat.marche.it www.provincia.pu.it
Facebook Rete Teatrale PesaroUrbino Amat
Twitter Rete Teatro Amat PU

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>