Grande successo a Fano per l’evento nella settimana europea delle PMI

di 

15 novembre 2013

Settimana europea delle PMIFANO – Con il convegno di ieri, al Tag Hotel di Fano, si è chiusa la rassegna di due eventi promossa dall’Unione dei Comuni Valle del Metauro nell’ambito della Settimana Europea delle PMI, che aveva avuto il suo incipit lo scorso 8 novembre, con un altro convegno a Saltara.

Nutritissima la partecipazione di membri delle istituzioni, stakeholders e imprenditori, che in più di cento cento hanno ascoltato le relazioni proposte. E proprio il sindaco di Saltara, Fabio Cicoli, ha esordito, ricordando che “promuovere l’impresa deve essere compito anche delle istituzioni”. L’assessore all’innovazione tecnologica del Comune di Fano, Luca Serfilippi, ha portato i saluti del sindaco “di casa” e ha sottolineato l’importanza “di fare sinergia e squadra”, invitando i Comuni a dotarsi di un ufficio Europa. Tra le forme di impresa che meritano di concentrare le energie c’è assolutamente, secondo Renato Claudio Minardi, assessore alle attività produttive della Provincia di Pesaro e Urbino, “il turismo, che – secondo Minardi – è una enorme opportunità su cui l’Italia ha investito troppo poco, e ora ne paghiamo le conseguenze”.

Alberto Drudi, presidente della Camera di commercio di Pesaro e Urbino, non trascurando la riflessione sulle drammatiche condizioni economiche, ha ricordato “l’esempio di quanti imprenditori italiani del passato iniziarono dagli scantinati, per poi divenire dei numeri 1”. L’On. Roberta Angelilli, vicepresidente del Parlamento Europeo, presente al convegno di Saltara, oggi non ha potuto replicare, inviando ciononostante una lettera di saluto alla platea, in cui ha ricordato come “l’Europa non sia in realtà distante e offra tanti strumenti alle imprese”, e che nella sessione plenaria del Parlamento Europeo della settimana prossima verranno approvate le dotazioni finanziarie della programmazione pluriennale 2014-2020.

Settimana europea delle PMI Vittoriano SolazziPer l’Assemblea legislativa della Regione Marche di cui è presidente, Vittoriano Solazzi ha invitato gli imprenditori e i soggetti tutti ad assumere una “mentalità europea, a considerare l’Europa come un perimetro minimo entro cui muoverci, e non come un soggetto distante o solo portatore di limiti stringenti alle politiche nazionali”.

E’ stata poi la volta dei “tecnici”. Marco Bellardi, consulente della Presidenza della Regione Marche, ha illustrato il senso delle strategie macroregionali. “Devono essere condivise dal basso – ha spiegato – e rappresentano una rete con cui si collegano le problematiche dei territori”. Bellardi ha quindi fornito una carrellata sui passi che negli ultimi anni hanno condotto all’adozione della strategia della Macroregione Adriatico-Ionica, che prenderà il via ufficiale nella metà del prossimo anno. Poi, Massimo Bello, europrogettista della WOW e membro dello Staff a Bruxelles del Vice Presidente del Parlamento europeo On. Angelilli, ha condotto gli imprenditori in un percorso di approccio agli strumenti della progettazione europea richiesti dall’Europa, come il project cycle management, alla differenza tra fondi diretti e indiretti, fino agli strumenti di ingegneria finanziaria messi a disposizione dalla BEI, e ai pilastri della strategia Europa 2020.

Per Impresa Intelligente due i contributi. Fabrizio Festini ha introdotto la start up nuova soggettività d’impresa nata nel 2012, e informato su alcuni strumenti di accesso alla finanza come il fondo pubblico di garanzia e le procedure per il microcredito. Barbara Giorgiani ha offerto infine una panoramica sui meccanismi di finanza agevolata nazionale e locale e le relative opportunità.

Tags: , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>