La Vis regala un tempo: a Isernia è solo 1-1

di 

17 novembre 2013

ISERNIA – VIS PESARO 1-1
ISERNIA (4-2-3-1): Navarra; Corbo, Pepe, Panariello, Maresca; Feliciello, Fontana (30′ st Galano); Ballarano (36′ st Morgillo), Panico, Spasiano; Riccardi. A disp. Perrino, Manocchio, Licchelli, Colasante, De Ianni, Sorgente. All. Scagliarini
VIS PESARO: Osso; Dominici G., Cusaro, Pangrazi, Martini; Torelli A., Ridolfi, Omiccioli (5′ st Costantino); Bianchi, Chicco, Rossi (5′ st Cremona). A disp. Foiera, Dominici E., Melis, Bartolucci, Costantini, Di Carlo, Pieri. All. Magi
ARBITRO: Capezzi di Valdarno
RETI: 18′ pt Panico, 15′ st Costantino
NOTE: giornata soleggiata, terreno di gioco in perfette condizioni, spettatori 300 circa con 16 ultras della Vecchia Guardia; al 23′ pt allontanato Argano, preparatore atletico dell’Isernia; espulsi all’11’ st Ridolfi per doppia ammonizione, al 32′ st Panico e al 50′ st Pangrazi per doppia ammonizione; ammoniti Panariello, Pepe, Ballarano, Fontana, Panico, Pangrazi, Torelli A., Ridolfi, Cremona; angoli 4-7; recupero 3+6

 

Un'azione di gioco di Isernia-Vis Pesaro

Un’azione di gioco di Isernia-Vis Pesaro

ISERNIA – Dodicesima partita per la Vis Pesaro 1898. In Molise, a casa di una squadra dilaniata fin qui da problemi societari, l’allenatore Giuseppe Magi rivoluziona la formazione, schierando nell’undici Osso, Pangrazi, Rossi e Chicco, ovvero quattro elementi sin qui mai partiti titolari. A conti fatti sarà un errore, anche se pure i giocatori – molli per tutto il primo tempo anche negli elementi che dovrebbero esede abituati- hanno le loro colpe. Isernia che si schiera con il 4-2-3-1, dopo una settimana in cui si è allenata solamente venerdì e ieri. Ecco la cronaca:

4′ pt: Partenza arrembante dell’Isernia che conquista due calci d’angolo.
10′ pt: primo tiro Vis Pesaro: tiro di Omiccioli di destro, Navarra si allunga e manda in corner.
18′ pt: Isernia in vantaggio. Gran gol di Panico che si infila a sinistra, supera Dominici e di destro mette la palla sotto la traversa. ISERNIA 1 VIS PESARO 0.
22′ pt: la Vis deve reagire. Svagati i pesaresi fino a questo momento, che al di là del gol si sono fatti infilare già per tre volte in azioni molisane poi sfumate.
23′ pt: allontanato per proteste Argano, il preparatore atletico dell’Isernia. La prova di molisani molto energici e determinati, vogliosi di ricominciare a far punti.
29′ pt: ammonito Panariello per un fallo su Alberto Torelli, l’unico pesarese a salvarsi finora assieme a Niccolò Rossi.
34′ pt: percussione di Ridolfi atterrato al limite da Panico (ammonito): batte lo stesso Ridolfino ma respinge il muro della barriera.
35′ pt: angolo per l’Isernia, mischia su cui si avventa Panariello ma Osso è bravo; sulla ribattuta Ballarano mette alto… mamma mia che fatica!
40′ pt: la prima occasione Vis al 40′: uscita a vuoto di Navarra, Ridolfi in mischia trova la porta ma sulla linea c’è un difensore molisano che salva il vantaggio.
42′ pt: gara nervosa con diversi cartellini. Per la Vis Alberto Torelli e Ridolfi.
45′ pt: 3 minuti di recupero segnalati dal signor Capezzi di Valdarno.
48′ pt: finisce un primo tempo inguardabile della Vis, con l’Isernia in vantaggio e pure meritatamente… chi l’avrebbe detto.

1′ st: Vis che sembra entrare in campo con piglio diverso: angolo subito conquistato, tiro di Bianchi dalla lunga bloccato da Navarra.
4′ st: ammoniti nell’Isernia anche Pepe e Fontana.
5′ st: doppio cambio per la Vis Pesaro: fuori Omiccioli e Rossi, dentro Rocco Costantino e Luca Cremona.
7′ st: occasionissima Vis Pesaro: Giovanni Dominici va via a destra, cross basso su cui Alberto Torelli non arriva, a differenza di Bianchi che va vicinissimo alla segnatura, con Navarra che si salva di piede.
11′ st: fallo di Ridolfi su Spasiani, l’arbitro lo ammonisce di nuovo e lo caccia. VIS PESARO in dieci. Si fa durissima.
14′ st: rigore per la Vis. Il numero 8 Fontana salta con la mano alta e la prende. E’ rigore. Sul dischetto va Chicco: Navarra para, ma sulla ribattuta Costantino mette dentro. ISERNIA 1 VIS PESARO 1.
18′ st: punizione dai 20 metri di Costantino, rasoterra ma centrale: Navarra blocca senza problemi.
21′ st: punizione defilata di Panico, Osso coi pugni respinge un pallone non complicato.
27′ st: gran lavoro di Chicco che difende palla, ne scarta due e girandosi prova un diagonale che lambisce il palo ed esce. Occasione Vis.
32′ st: Costantino ruba il tempo a Panico che lo atterra all’entrata dell’area: secondo giallo e rosso. Anche in fatto di uomini Isernia e Vis Pesaro sono in parità: dieci contro dieci.
38′ st: cross di Costantino, Chicco non riesce a inquadrare la porta di petto, da posizione favorevolissima.
39′ st: cross dalla destra, Cremona di testa non riesce ad angolare. Adesso è assedio Vis. Meglio tardi che mai.
43′ st: cross da destra di Alberto Torelli, Pepe nel tentativo di anticipare i vissini per poco non fa autogol.
44′ st: angolo di Costantino, svetta Cusaro che non riesce ad angolare.
45′ st: inizia il recupero: 5 minuti.
48′ st: cross del solito Costantino, testa di Cremona ancora centrale.
50′ st: espulso per doppia ammonizione Pangrazi. Finisce malissimo, con la Vis in nove.
51′ st: finisce 1-1 una partita deludente a dir poco per i colori biancorossi. A vincere sono i 16 ultras, che applaudono ugualmente i vissini del pallone.

Tags: , , , ,

5 Commenti to “La Vis regala un tempo: a Isernia è solo 1-1”

  1. william scrive:

    ma l’Isernia gioca in dieci?!

    • admin scrive:

      No, adesso il nostro inviato sistema il tabellino. Le formazioni sono state consegnate in grande ritardo, le ha solo trascritte velocemente…

  2. enrico scrive:

    stagione veramente sprecata, formazioni messe in campo spesso squilibrate e stagione compromessa, mi chiedo cosa porti tutto quell’entusiasmo per magi, con la maceratese in casa si vinceva 2-1 erano tutti cotti ha aspettato che pareggiassero per fare la prima sostituzione, con il fano ha mandato in campo giorgio torelli che non aveva mai giocato, dopo che era stato tesserato bianchi 2 settimane prima, con costantino in panchina che ha cambiato il senso della partita nel secondo tempo, oggi squadra completamente stravolta sempre con costantino in panca…… 2 anni fa pazzaglia fu cacciato per molto molto meno!!!!!!!!!

  3. vecchia maniera scrive:

    Oggi direi Vis vergognosa. Tutti. Giocatori che non riescono a battere una squadra derelitta, un allenatore ( o chi per lui decide la formazione) che anche oggi si è incartato da solo inventandosi una formazione assurda….dobbiamo metterci in testa una cosa a Pesaro. È più importante far fare presenze ai giovani (leggasi oggi Pangrazi e Rossi) che provare a vincere il campionato. A volte ho la sensazione che non si voglia neanche rischiare di poterlo vincere….e si rimanga volutamente a debita distanza dalla vetta….Rassegnamoci a dover marcire ancora per tanto tempo tra i dilettanti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>