Volley Coppa Italia, la Robur Tiboni cede ancora a Ornavasso ed è eliminata. La galleria di Andrea Ceccarini FotoModerna

di 

17 novembre 2013

ROBUR TIBONI URBINO – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 1- 3

 

ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Negrini 9, Thibeault 16, Santini 11, Escobar 10, Casoli 11, Kostić, Brčić 6, Leggs 10. Non entrate Giombetti, Zecchin, Guidi. All. Micoli.

 

OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Baradel, Pisani 2, Moneta 4, Senkova 1, Ghilardi (L), Ikić 11, Tasca 6, Muresan 16, Montano Lucumi 5, Signorile 1, Chirichella 4, Loda 14. Non entrate Zanin, Gloder. All. Bellano.

 

ARBITRI: Gnani e Satanassi.

 

PARZIALI: 19-25; 19-25; 25-22; 26-28 in 102 minuti

 

Statistiche di squadra:

 

URBINO: Battute 90, errori 17, punti 5. Ricezioni 87, errori 6, positiva 76%, perfetta 61%. Attacchi 160, errori 10, muri subiti 15, punti 59, 37%. Muri fatti 9.

 

ORNAVASSO: Battute 99, errori 6, punti 4. Ricezioni 66, errori 9, positiva 61%, perfetta 45%. Attacchi 118, errori 6, muri subiti 8, punti 45, 38%. Muri fatti 15.

 

URBINO – Chi sognava di recuperare lo 0-3 patito la scorsa settimana a Castelletto Ticino, si è dovuto rendere subito conto che l’impresa sarebbe stata ardua. In svantaggio già al primo time-out tecnico, le ragazze di coach Micoli hanno arrancato, come quando si va in bicicletta da Gallo al Piazza Rinascimento. Il vantaggio è aumentato attacco dopo attacco e l’Openjobmetis ha messo in ghiaccio la qualificazione vincendo il primo set (19-25). Da quel momento in poi la sfida non ha avito più storia. A merito della Robur Tiboni solo il non avere beccato un altro 0-3. Ornavasso si conferma la sorpresa della stagione.

 

Fra le ducali, notevole il 63% offensivo di Bernarda Brčić (5/8), ma anche i 16 punti di Thibeault, grazie a 5 muri, anche se con un 45% offensivo. Fra le ospiti, migliore realizzatrice l’ex pesarese Daiana Muresan. Bene anche Signorile e Chirichella. Impresa di Luciano Pedullà che guida Novara all’eliminazione della favorita Foppapedretti Bergamo. Le piemontesi perdono 3-0 ((25-23, 25-21, 29-27) ma passano al Golden Set (6-15). Eliminata anche l’Unendo Yamamay Busto Arsizio, che vince 3-2 ((25-14, 22-25, 25-21, 26-28, 15-6), ma in a Casalmaggiore aveva ceduto 1-3 alla Pomì. Conegliano si ripete contro Frosinone 3-1 (25-16, 25-17, 13-25, 25-20) e accede al turno successivo. Fa altrettanto la Liu Jo dell’ex team manager pesarese Otello Pedini, che supera Forlì 2-3 (23-25, 28-26, 19-25, 25-19, 12-15).

 

 

LE FOTOGRAFIE DELLA PARTITA A CURA DI ANDREA CECCARINI FOTOMODERNA:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>