Casa Speranza, un grazie a chi ha reso possibile tutto ciò

di 

18 novembre 2013

Oggi è cominciata l’esperienza del dormitorio di Casa Speranza. Un ringraziamento a quanti in questi mesi hanno lavorato per proseguire questo progetto pur in un periodo di fondi sempre più ristretti. Un grazie alle istituzioni civili ed ecclesiali, al mondo cooperativo, al volontariato, a chi ha contribuito con denari preziosi. Un complimento particolare a Pino, Mimmo e Abdallah che ogni giorno mettono anima e corpo per tirare a lucido la struttura (Casa Freedom compresa). E’ veramente piacevole dare una mano, anche se limitata, ad un gruppo di cittadini che ciascuno nel proprio ruolo lavora per il bene comune, il vero Bene Comune, quello che vuole il bene dell’altro e lavora sognando, perché se ognuno sogna da solo è solo un sogno, ma se tutti sogniamo insieme, è l’inizio di una nuova realtà.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>