Teatro della Fortuna: il 23 e 24 l’Iliade del teatro del Carretto

di 

19 novembre 2013

FANO – Se diciamo “un classico del teatro”, pensiamo subito a Shakespeare, a Goldoni, a Molière. Insomma ad un autore e implicitamente ai suoi testi. In questo caso vogliamo parlare di uno spettacolo. Sono pochi gli spettacoli che possono definirsi tali, forse l’Arlecchino strehleriano che ancora gira da quel dì. Ma sicuramente ne entra a buon diritto ILIADE del Teatro del Carretto che la compagnia riporta ancora una volta in scena per festeggiare il trentennale di attività e che arriva al Teatro della Fortuna di Fano sabato 23 (ore 21.00) e domenica 24 novembre (ore 17), all’interno del cartellone di FANOTEATRO 2013-14, stagione di prosa del Teatro della Fortuna organizzata dall’omonima Fondazione e da AMAT (Associazione Marchigiana Attività Teatrali), con il sostegno di MIBAC e Regione Marche.

Elegante e arcaica, ambigua e terribile, capace di suscitare intensi stati emotivi, questa Iliade nasce nel 1988 per la regia di Maria Grazia Cipriani e la scenografia di Graziano Gregori, anime fondatrici della compagnia, che la riprendono oggi (scelta potente tra tutto il repertorio della compagnia) per celebrare trent’anni di ininterrotta attività e di successi internazionali, portando in scena uno spettacolo che forse è il loro più potente, in un allestimento che ne rammenta possenti strutture e raffinati dettagli.

Operazione inedita e ardita, quella di riportare sulla scena una complessa macchina scenotecnica e registica, sorta con le forze di venticinque anni fa e ripresa oggi con la stessa tenacia da una compagnia che, pure dall’organico mutato, trova, nella fisicità dei suoi attori e nel tessuto drammaturgico e sonoro (il suono è affidato oggi come allora a Hubert Westkemper), l’intensità necessaria per raccontare con fertilità l’inesauribile epos degli eroi della guerra di Troia.

Questa riedizione del grande poema omerico evoca la grande giostra eroica, portatrice di umana tragicità. L’incontro con l’ampio orizzonte omerico è spoglio di panorami o ambientazioni e pieno di uomini e dei. Così, in un’aria di mare, cicale e bronzi, l’attore perpetuamente in bilico tra sovrumana forza e morta carne trascinata, caricandosi di corazze e scudi straripanti di vittime in bassorilievo, assume sembianze d’eroe in un artificio teatrale senza retroscena. E gli dei, concepiti come atroci bambini, esseri che conservano connotati somatici dell’infante, sono attori meccanici che avanzano in carri-nicchie o artigliano la schiena di un eroe filando la trama a metà tra l’innocenza bambinesca e la terribile, inaccessibile forma.

Uno spettacolo da non perdere, per tutti, che legherà alla poltrona i fortunati che verranno a vederlo, lasciandoli carichi di meraviglia. “Ciò che stupisce, affascina e in molte sequenze letteralmente emoziona – racconta il critico della “Stampa” Guido Davico Bonino – è quanto vediamo e udiamo in scena: una vera e propria partitura cinetico-visuale-uditiva degna di un grande complesso. Scroscia il mare, tuona il cielo, gli dèi, come cavallette alate stridono nei loro tumultuosi concili: e già Achille ed Ettore sono l’uno contro l’altro, il duello è d’una lentezza sacrale e tutta allusiva, è un cerimoniale crudele e pietoso ad un tempo. E pietosissima è l’immagine finale del vecchio Priamo, che si fa innanzi con un Ettore bambino tra le braccia che chiede misericordia per tutti quei morti. La guerra, lo spettacolo è finito, scoppia un uragano di applausi”.

 

FUORI SCENA

Sabato 23 novembre alle 18.30 incontro nel foyer del Teatro con Maria Grazia Cipriani e Graziano Gregori.

 

PORTO A TEATRO MAMMA E PAPÀ

Tutta la famiglia a teatro: mentre i genitori sono in sala a godersi lo spettacolo, i loro figli, compresi tra i 6 e gli 11 anni, parteciperanno a laboratori ludico-creativi alla scoperta della magia del Teatro. Prenotazioni e info presso il Botteghino del Teatro (preferibilmente via email o via fax).

 

Biglietti e info

1] Botteghino Teatro della Fortuna, Piazza XX Settembre, 1, 61032 Fano (PU), tel. 0721.800750, fax 0721.827443, botteghino@teatrodellafortuna.it. 2] Biglietterie Circuito AMAT di Pesaro, tel. 0721.1836768; per info altri punti vendita Circuito Amat, tel. 071.2072439. 3] vendita online www.vivaticket.it o attraverso Pagine Gialle chiamando il numero 89.24.24. Ulteriori info su www.teatrodellafortuna.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>