Ben 15 milioni per le imprese pesaresi: grazie a Confindustria e Veneto Banca

di 

20 novembre 2013

La stretta di mano tra Salvatore Giordano e Tiziano Spiller di Veneto Banca

La stretta di mano tra Salvatore Giordano e Tiziano Spiller di Veneto Banca

PESARO – Una convenzione creata per dare risposte concrete alle imprese associate a Confindustria Pesaro Urbino è stata firmata oggi presso la sede di palazzo Ciacchi da Salvatore Giordano, direttore generale  dell’associazione degli industriali e dalla direzione Centro Italia di Veneto Banca, rappresentata dal Capo Area Alto Adriatico Tiziano Spiller.

L’accordo prevede un plafond di 15 milioni di euro, un terzo dei quali per finanziamenti a condizioni chiare e vantaggiose, con particolare riguardo alle imprese che lavorano con l’estero, attività che in questa fase sta facendo da traino alla ripresa del sistema economico locale e nazionale.

Gli altri 10 milioni sono messi a disposizione da Claris Factor e Claris Leasing, due società prodotto del Gruppo Veneto Banca che possono contare su una solida e lunga esperienza nei rispettivi settori.

Termine ultimo per accedere alle condizioni contenute nell’accordo siglato stamane il 30 aprile 2014.

Arturo Romani, presidente Piccola Industria di Confindustria Pesaro Urbino: “Stiamo entrando nel sesto anno di crisi e i principali centri studi, internazionali, nazionali e marchigiani, ci segnalano che, dal 2009, la domanda estera ha rappresentato la sola opportunità di crescita, anche per le imprese della nostra regione. Non a caso, questo accordo è pensato in primis proprio per le aziende che hanno necessità di creare le migliori condizioni possibili per internazionalizzarsi: a queste servono prodotti di qualità, struttura commerciale efficace, ma anche un accesso al credito più facile e a condizioni ragionevoli”.

“Le nostre aziende vanno ascoltate e aiutate nella concretezza dei loro bisogni, fornendo soluzioni rapide ed efficaci alle loro esigenze, nell’operatività quotidiana come negli investimenti di medio-lungo termine. La risposta migliore che possiamo dare è lavorare per mettere a disposizione linee di credito e servizi come quelli che abbiamo presentato oggi, interventi indispensabili per dare ossigeno alle imprese – ha sottolineato Enrico Doni, direttore Centro Italia di Veneto Banca -. Come banca popolare radicata nel territorio, nelle Marche stiamo andando controcorrente ai dati di sistema che nel primo semestre hanno registrato un calo dei finanziamenti a imprese e famiglie. Noi non abbiamo mai fatto mancare il nostro sostegno e siamo in prima linea con le aziende e le associazioni di categoria”.

Salvatore Giordano, direttore Generale Confindustria Pesaro e Urbino: “Confindustria Pesaro Urbino, sin dall’inizio della crisi, ha cercato di assistere le imprese associate, anche (se non soprattutto) nell’accesso ai finanziamenti per le loro attività. Con Veneto Banca nasce oggi un’ulteriore occasione in questa direzione e mi auguro che tutto questo serva alle imprese, in particolare alle PMI, per accedere al credito a condizioni interessanti e portare avanti programmi di crescita e di sviluppo”.

Il Gruppo Veneto Banca è una delle prime 12 realtà bancarie italiane per masse amministrate. Attualmente si compone di tre banche in Italia (Veneto Banca, Banca Apulia e Banca Intermobiliare) e 4 nell’Est Europa (Banca Italo Romena in Romania, Eximbank in Moldova, Veneto Banka in Croazia e Veneto Banka in Albania). La mission dell’istituto è essere una realtà innovativa e autonoma, leader nei propri territori, capace di fornire servizi di qualità e di generare, con etica e responsabilità, valore nel tempo per soci, clienti e dipendenti. La Direzione Centro Italia dell’Istituto ha sede a Fabriano e conta 59 filiali tra Marche, Romagna, Umbria e Roma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>