Magi placa gli entusiasmi: “Grandi ragazzi, ma è solo una tappa”. Omiccioli: “Dedicata ad Angelo Becchetti”

di 

24 novembre 2013

PESARO – E’ stata la versione più bella della Vis 2013-2014. Una squadra capace di azzannare il quotato Termoli battendolo anche più nettamente di quanto il 2-0 finale non dica.

“Ma è solo una tappa di un percorso globale – è contento Giuseppe Magi, l’allenatore pesarese – Abbiamo fatto una bellissima partita contro il Termoli, squadra di tutto rispetto che punta a vincere il campionato. Sono contento per i ragazzi, che hanno sempre dato l’anima per questi colori anche nelle difficoltà. Stavolta l’approccio è stato buono, anche se va detto che gli episodi hanno il loro peso. Normalmente al primo tiro concesso prendiamo gol, stavolta il diagonale del Termoli è finito fuori. A vantaggio raggiunto, ci siamo un po’ abbassati ma era normale. Sono contento della vittoria e della prestazione: oggi i ragazzi hanno mostrato grande compattezza. Però non voglio che sia un punto di arrivo”.

Uno strepitoso Rocco Costantino: “La squadra che merita un voto altissimo. Sono contento del mio gol ma soprattutto della partita e del risultato globale. Abbiamo ribadito che ce la possiamo giocare con tutti”.

Eugenio Dominici si è dimostrato pienamente affidabile, e non era facile dopo uno stop lunghissimo per due operazioni al crociato: “Prestazione perfetta la nostra. Abbiamo riscattato il mezzo passo falso d’Isernia, battendo una formazione molto forte come quella molisana. Adesso però pensiamo a Fermo: ci aspetta un’altra battaglia”.

Andrea Omiccioli, il capitano: “La nostra vittoria è dedicata ad Angelo Becchetti che compie 85 anni. So che non è potuto venire al campo perché influenzato, così abbiamo pensato di regalargli questa gioia”.

Domenico Giacomarro, l’allenatore del Termoli: “I nostri tifosi contestano? Non so cosa si sono messi in testa. Siamo a 3 punti dalla prima, nonostante dall’inizio dell’anno giochiamo con sole due punte in rosa. Aspettiamo il mercato per fare qualche operazione, però a me la squadra nella prima metà non mi è dispiaciuta, e anzi nel primo tempo ha giocato solo lei”. Il calcio è bello perché è vario.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>