Due porcellini d’India ritrovati in un cassonetto a Fano. Blitz delle guardie zoofile Oipa. LE FOTO

di 

25 novembre 2013

FANO – A seguito di una segnalazione che ci indicava il ritrovamento di due porcellini d’India rinvenuti vivi all’interno di un cassonetto della carta e successivamente portati in una clinica veterinaria, le guardie zoofile OIPA sono intervenute per verificare la dinamica dei fatti. Dalle indagini svolte e testimonianze raccolte è emerso che la persona coinvolta, nell’atto di trasferirsi di sua spontanea volontà dall’appartamento in cui viveva, aveva lasciato alcuni porcellini d’india ad una sua conoscente informandola che altri erano rimasti all’interno della casa. Il giorno seguente però la stessa persona si recava a riprendere tre dei sei porcellini d’india affidati, li introduceva in una busta della spesa e ne gettava due nel cassonetto dell’immondizia. Del terzo ancora non si hanno notizie.

“Nei giorni successivi – fanno sapere dall’Oipa – si è cercato ripetutamente di comunicare con la signora e con i suoi parenti, chiedendo di poter verificare con un sopralluogo la presenza di altri animali all’interno della casa, in modo da poterli portare in un luogo dove potessero essere seguiti in maniera continuativa, avendo però sempre un riscontro negativo. Data la particolarità della situazione e ciò che ci veniva riferito, si è cercato ripetutamente di verificare, parlando con le istituzioni che seguivano la vicenda, se la signora fosse stata portata via forzatamente, attraverso un trattamento sanitario obbligatorio, o se fosse incapace di intendere o di volere, ricevendo sempre una risposta negativa ovvero venendo informati della spontanea volontà della signora di andare via da quel appartamento. Visti i comportamenti della persona e sapendo che all’interno della casa erano presenti altri animali ancora vivi tenuti al buio e senza nutrimento, preoccupati per la loro sorte e volendo salvarli, in collaborazione con l’Ufficio Tutela Animali del comune di Fano si è richiesto e ottenuto di poter intervenire forzatamente all’interno della casa, attraverso un Ordinanza emanata dal sindaco di Fano. Il giorno prestabilito ci siamo recati insieme alla comando della Polizia Municipale, ai Vigili del Fuoco e ai responsabili dei lavori pubblici nell’appartamento, che dopo averci consentito di entrare hanno aspettato fuori che facessimo il nostro sopralluogo. Al nostro ingresso la situazione si è subito rivelata tragica e inimmaginabile, all’interno delle numerose gabbie lasciate incustodite e colme di escrementi sono stati rinvenuti due cocorite decedute e il corpo di un porcellino d’india in stato di decomposizione. Abbiamo salvato, estraendoli dai cumuli di materiale avariato e immondizia, due porcellini d’india ancora vivi e due diamantini mandarini all’interno della loro gabbia, dove il poco cibo rimasto era mischiato ai loro escrementi. Ci preme precisare che, nello svolgimento delle nostre funzioni di di Polizia Giudiziaria, abbiamo doverosamente informato la Procura dell’accaduto. Sarà l’Autorità Giudiziaria a decidere in merito alle ipotesi di reato (uccisione, maltrattamento e abbandono di animali) e alla imputabilità della persona. Sottolineiamo inoltre che se non fossimo intervenuti in maniere celere per eseguire il sopralluogo e salvare questi animali, la situazione di degrado totale in cui viveva la signora non sarebbe emersa agli occhi di tutti, e in particolare ci auguriamo che il nostro intervento possa essere servito anche a mettere in luce le responsabilità delle persone designate a seguire ed aiutare una persona che sicuramente già da molto tempo presentava dei problemi evidenti. Cogliamo anche l’occasione per comunicare che 5 porcellini d’india e due diamantini mandarini salvati , sono attualmente in una clinica veterinaria e disponibili all’adozione . Chiunque sia interessato può inviarci una mail al nostro indirizzo di posta guardiepesarourbino@oipa.org o telefonare al numero 389.5359219.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>