Crisi della ristorazione? A Fano ci pensano gli chef amatoriali

di 

26 novembre 2013

Orsini chef ristorazione ristorante ristoFANO – La crisi della ristorazione a Fano, nel mese di novembre, è stata superata grazie ad 8 chef amatoriali che hanno cucinato in alcuni dei ristoranti più prestigiosi contribuendo a risollevare gli incassi nei giorni di scarsa affluenza in una battaglia culinaria divertente e golosa, Chef in the City.

La gara tra cuochi non professionisti, giovedì 28 novembre, vivrà il suo capitolo conclusivo, con la finale che metterà uno di fronte all’altro, al ristorante “La Taverna dei Pescatori”, il chirurgo odontoiatra Luigi Orsini e il fotografo Antonino Palella. Ma il bilancio è già scritto e non può che essere positivo.

Chef in the City, questo il nome dell’iniziativa, ha infatti registrato il tutto esaurito in ognuna delle sei serate in cui si sono svolte le sfide ed anche la finalissima è già “sold out” da almeno dieci giorni tanto che il titolare del locale sta pensando di allestire una tensostruttura pur di soddisfare le tante richieste degli ultimi giorni. In sole tre settimane di gare (7 le sfide totali) ci sono stati quasi 500 prenotati per una media di 70 persone a serata.

La formula per attirare clientela è molto semplice: i concorrenti realizzano due piatti (antipasto e secondo) che insieme ad un dolce vanno a formare un menù fisso che viene proposto ad un prezzo calmierato (25 euro). Chi si prenota nella serata della sfida può votare i piatti in gara e, visto che nella giuria popolare sono ammessi anche amici e parenti degli sfidanti, sono gli stessi concorrenti che si danno da fare per riempire il locale. Il piatto viene anche valutato da una giuria di esperti composta da Accademici della Cucina Italiana, delegati Ais, food blogger e giornalisti.

E così in sole 7 serate sono stati serviti 1.350 piatti per un giro di affari di circa 12.500 euro che, messo a registro in serate nei giorni della settimana più scarsi dal punto di vista dell’affluenza come il martedì, mercoledì e giovedì, si può tranquillamente affermare che Chef in the City è una grande boccata d’ossigeno per i conti dei ristoratori fanesi che hanno aderito all’iniziativa.

La formula Chef in the City ha funzionato a tal punto che ci sono state altre regioni, come l’Emilia-Romagna e il Friuli Venezia Giulia, che si sono dette interessate ad adottare il format.

Ora non resta che attendere la finalissima di giovedì 28 novembre al ristorante “La Taverna dei Pescatori” dove si sfideranno Luigi Orsini, che presenterà un antipasto e Antonino Palella, che invece cucinerà un secondo.

Informazioni e regolamento sulla pagina fan di Facebook “Chef in the City” e al numero di telefono 0721.803497.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>