“Piano comunale emergenza neve 2013-2014”, le principali regole da rispettare

di 

26 novembre 2013

PESARO – Il veloce avvicinarsi della stagione invernale ha imposto agli uffici comunali una accelerazione nelle attività di adeguamento e rivisitazione del “Piano comunale emergenza neve”, attivando nuove convenzioni con ditte munite di idonei mezzi meccanici e attrezzature da impiegare in caso di precipitazioni nevose, garantendo così la completa copertura delle aree urbane e periferiche del territorio comunale, che comprendono 450 chilometri di strade comunali e 150 chilometri di strade vicinali.

Questo richiede che in caso d’evento tutti debbano contribuire per ridurre al massimo i disagi.

Si elencano una serie di norme di buon senso e comportamenti da seguire in caso di presenza di neve o ghiaccio sulle strade:

• Dotare l’auto, all’inizio della stagione invernale, di gomme da neve o catene, specie se si abita o si frequentano zone caratterizzate dalla presenza di rilievi;

• Approvvigionare per tempo e tenere disponibile una adeguata scorta di sale da utilizzare per la viabilità privata, anche pedonale e per gli eventuali marciapiedi esterni;

• Limitare o differire, per quanto possibile, gli spostamenti con veicoli;

• Preferire, per quanto possibile, l’utilizzo dei mezzi pubblici a quello delle auto private;

• Non utilizzare veicoli a 2 ruote;

• Indossare abiti e soprattutto calzature idonee alla situazione e all’eventualità di sostenere spostamenti a piedi;

• Non abbandonare l’auto in condizioni che possono costituire impedimento alla normale circolazione degli altri veicoli, e in particolare dei mezzi operativi e di soccorso;

In caso di nevicate con persistenza di neve al suolo e per tutelare l’incolumità  dei pedoni, il regolamento comunale di polizia urbana obbliga i proprietari e affittuari delle case, botteghe, magazzini etc, e ogni altro frontista anche del solo muro di cinta, a eseguire lo sgombero della neve di fronte alle proprietà ad essi spettanti o da essi condotte in affitto, per tutta la larghezza del marciapiede e ciò non appena cessata la neve o nelle prime ore del mattino, se la neve sia caduta di notte.

In caso di formazione di strati ghiacciati sui marciapiedi o ghiaccioli pendenti dai tetti delle case nello spazio pubblico, i proprietari delle case stesse dovranno immediatamente rimuovere il pericolo. Le persone che vivono in case isolate nelle campagne, soprattutto in zone collinari, sono invitate a dotarsi di adeguate scorte di viveri, medicinali e fonti energetiche, quali un generatore di energia elettrica con relativo carburante sufficiente per alcuni giorni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>