La Rinascita di Fano al lavoro: “Individuare i bisogni dei cittadini e intervenire. Ecco il nostro obiettivo

di 

27 novembre 2013

FANO – In una nota pubblica – scrive la coordinatrice femminile Monica Baldini della lista civica “La Rinascita di Fano” costituita recentemente e che ha come esponente l’assessore Michele Silvestri – abbiamo sottolineato più volte l’impegno di voler agire con azioni concrete ed efficaci in risposta alle esigenze manifeste ed evidenti della nostra realtà quotidiana e di non voler oberarci solo di buoni intenti e bei concetti, a questo proposito, stiamo lavorando consapevoli e in modo vigoroso.

La Rinascita di Fano sta agendo per realizzare il suo progetto del FARE, adoperandosi per individuare i bisogni essenziali e le esigenze quotidiane dei cittadini e per tracciare linee vere di intervento.

Le problematiche di Fano quali la scarsa sicurezza e tutela lamentata in molteplici occasioni, lo scenario di crisi nazionale e di conseguenza il riflesso locale nonchè le recenti calamità naturali sono gli allarmi a cui ci rifacciamo oggi come punto di partenza per indirizzare e concentrare le nostre energie valutando in modo partecipato e collaborativo le varie soluzioni e proposte e analizzando possibilità nuove e interessanti di sviluppo e miglioria.

Il nostro obiettivo – continua Monica Baldini – è quello di trovare risposte valide e fattibili per Fano, per i suoi cittadini e per il suo futuro e per far questo facciamo appello al nostro senso di responsabilità civica e di appartenenza alla comunità, alla nostra onestà intellettuale, alle nostre conoscenze e a quelle di esperti e al voler essere un esempio positivo e propositivo per quanti ci conoscono e per la comunità fanese.

Guardiamo all’Europa e ai fondi europei con attenzione ed interesse, stiamo studiando le possibilità di investimento e di potenziamento che potrà fornirci la nuova programmazione europea 2014-2020, stiamo vagliando le porte che per i giovani potranno aprirsi con la presentazione di progetti ed idee nuove, i canali di cooperazione che potrebbero svilupparsi con gemellaggi e paesi esteri, le strade per ridare slancio al turismo e a tutta l’economia di Fano attraverso la valorizzazione del suo patrimonio artistico e l’implementazione di nuove iniziative culturali che permettano di attivare formule di investimento economico.

Animati dall’intento di far crescere Fano e dare un futuro migliore ai fanesi siamo fortemente motivati a ricavarci quello spazio e quei mezzi attraverso cui potrà essere possibile concretizzare opere e misure efficaci di intervento consapevoli e uniti nel nostro impegno e nel nostro compito di “attuatori del fare”.

Crediamo che, ancora può essere fatto di più, per rendere Fano una città sicura, una città garante di un buon livello di qualità della vita, per avvicinarla alla tecnologia delle smart cities, ossia, delle città intelligenti dal punto di vista qualitativo della vita dei propri cittadini, per renderla capolinea dei centri turistici ed enogastronomici della riviera adriatica e della Regione Marche.

Crediamo – conclude la coordinatrice – nella consapevolezza con cui La Rinascita di Fano sta svolgendo il suo compito e nei risultati che, mossi da un forte spirito di volontà, potremmo raggiungere insieme.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>