Inseguimento da film nella notte fanese: ladri in trasferta con due auto, braccato e fermato un pugliese con una Mito rubata a Pesaro

di 

28 novembre 2013

FANO – Determinante è stata la segnalazione di alcuni furti compiuti di notte a Sant’Orso di Fano: i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Fano, così, si sono appostati nei pressi della strada che porta al casello autostradale, aspettando una fuga lontano da Fano che, puntualmente, si stava per concretizzare. Così, al volante di una Fiat Multipla ed una Alfa Romeo Mito, è stata individuata la banda di malviventi. Appena accesi i lampeggianti ne è nato un inseguimento da film:  sirene spiegate, strade prese contromano, rotatorie scavalcate, cordoli abbattuti, segnali stradali divelti. Le due auto, a un certo punto, si sono separate. I carabinieri hanno puntato sull’Alfa Romeo Mito che, dopo un lungo tallonamento, ha finito la corsa fuori strada. Finita qui? No. Perché chi era al volante ha tentato la fuga a piedi. I carabinieri, dimostrando grande preparazione atletica, lo hanno però raggiunto in breve tempo e immobilizzato: così è stato arrestato C.P., 33 anni, originario di Bitonto. L’auto che guidava, rubata nella stessa notte a Pesaro, è stata restituita al proprietario. Recuperati arnesi per scassinare abitazioni e negozi.  La refurtiva, probabilmente all’interno della seconda vettura, non è stata ancora recuperata. Fondamentale, ora, sarà il lavoro degli investigatori sulla base degli elementi che fornirà C.P.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>