“Il Natale che non ti aspetti”, nella provincia di Pesaro e Urbino turisti da ogni parte d’Italia. Gli appuntamenti da non perdere

di 

5 dicembre 2013

PESARO – E’ stato presentato nello spazio Input di via Rossini il calendario di iniziative “Il Natale che non ti aspetti”, che mette in rete eventi, mercatini natalizi, presepi storici e manifestazioni uniche nel loro genere, proposte nella provincia di Pesaro e Urbino in questo periodo dell’anno. “Il lavoro di promozione che stiamo svolgendo insieme a Comuni, associazioni di cateogira, pro loco e tour operator – ha detto l’assessore provinciale al Turismo Renato Claudio Minardi – ha l’obiettivo di riempire le strutture ricettive in tutto l’arco dell’anno, sapendo che questo territorio offre eventi ogni mese, oltre ad arte, storia, cultura, rocche, castelli, enogastronomia, alogastronomia. Dopo la promozione estiva legata soprattutto al mare e quella autunnale collegata alle fiere nazionali del tartufo e ai prodotti tipici con la campagna ‘Tartufo che vacanza’, è partita quella natalizia ed il fatto di aver messo insieme le tante iniziative ci ha consentito di proporle meglio sul mercato. Per promuovere la campagna “Il Natale che non ti aspetti” abbiamo acquistato pagine su ‘Bell’Italia’, ‘In Viaggio’, ‘Bell’Europa’ e questo ha avuto ricadute positive, con l’uscita di molti articoli su altre riviste come ‘Le Vie del Gusto’, ‘Viaggi del Gusto’, ‘Dove’, ‘Mete’, ‘I Viaggi di Repubblica’, la rivista distribuita sui voli Air One, fino a trasmissioni televisive come ‘Uno mattina Verde’, ‘Sereno Variabile’ ‘Linea Verde’, Tg 2 Costume e società e radiofoniche quali Isoradio, Radio Rai Uno e Rtl.

 

Un momento della presentazione

Un momento della presentazione

La visibilità che questa provincia ha avuto negli ultimi tre mesi non c’era mai stata. Non possiamo stare fermi, perché il mercato dipende da chi se lo sa conquistare. La Regione è riuscita in questi anni a far crescere il brand ‘Marche’ e all’interno di questo dobbiamo posizionarci con le nostre offerte. Va detto che nel panorama regionale siamo l’unica Provincia che fa progetti di tale livello e portata”. Ed i risultati non si stanno facendo attendere: per il fine settimana, grazie al traino di “Candele a Candelara” (dove, come annunciato dal direttore artistico Piergiorgio Pietrelli, sono attesi 40 pulman, tanto da dover aprire una terza area per la sosta) gli alberghi di Pesaro faranno registrare il tutto esaurito, come evidenziato dal presidente dell’associazione albergatori Fabrizio Oliva. “Oggi – ha detto il responsabile dell’Ufficio turismo della Provincia Ignazio Pucci – il turismo è di tipo motivazionale. In pochi anni siamo riusciti a creare sul territorio un prodotto che non c’era, il circuito dei mercatini natalizi, sempre più apprezzato dai visitatori. Fino a qualche anno fa, gli alberghi della zona a dicembre chiudevano per ferie, oggi è stata creata una vera e propria offerta commerciale, tanto che arrivano richieste di informazioni già da agosto”. A sottolineare il gran numero di visitatori anche Eleonora Marochi, assessore al Turismo del Comune di Frontone, dove l’8 ed il 15 dicembre si riapriranno le porte del “Castello di Babbo Natale”. Altre proposte arrivano da Macerata Feltria (“Il paese delle meraviglie”, 7 e 8 dicembre), Gradara (“Castello di Natale”, 8 dicembre – 6 gennaio), Pergola con “Natale di luci” (7 dicembre – 6 gennaio) e “Ciocco Visciola di Natale” (7 – 8 dicembre), Gabicce Mare (8 dicembre – 6 gennaio), Pesaro con “Mercatini, gusto, eventi” (tutti i giorni fino al 6 gennaio), Urbino con “Le vie dei presepi” che, dal 7 dicembre al 6 gennaio, consentiranno, come spiegato dall’assessore al Turismo Attilio Fini, di visitare la città in modo alternativo, attraverso 27 punti in cui sono allestiti presepi, grazie alla collaborazione di numerose associazioni. A Montemaggiore al Metauro, mercatini natalizi l’8 dicembre “Seguendo la cometa”, mentre a Fano si potrà visitare il meraviglioso presepe allestito nel Palazzo Fabbri, aperto tutto l’anno. Per arrivare alla “Festa nazionale della Befana” di Urbania (2-6 gennaio), evento che richiama turisti da ogni parte d’Italia. Intanto, grande successo hanno ottenuto le prime due manifestazioni natalizie già svoltesi sul territorio, “Mombaroccio in festa” e “I mercatini di Natale nella città della birra” ad Apecchio.

 

Infine, un appello. “A Natale – ha detto l’assessore Minardi – comprate e regalate prodotti ‘made in PU’, cioè specialità dell’enogastronomia e dell’artigianato del territorio provinciale, aiutando così a sostenere l’economia ed il lavoro dei nostri produttori e artigiani”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>