L’opinione: il votificio

di 

5 dicembre 2013

Desidererei anch’io “intervenire” come ha fatto l’ex-parlamentare Pd Oriano Giovanelli su Il Resto del Carlino in merito al “votificio”. Sono un cittadino qualunque ma non un qualunquista. Per me qualunquista è chiunque si riduca a criticare esclusivamente i valori e gli strumenti della democrazia. Uno degli strumenti della democrazia è certamente il diritto-dovere di votare. L’ex-parlamentare, nell’intervento pubblicato nella pagina locale del Carlino, sostiene che facciamo gli americani, “Senza pluralismo e indipendenza della informazione”, come hanno loro. Molti dei nostri parlamentari, sindaci, governatori e consiglieri ritengono che il far politica sia un mestiere. Ecco, nel concepire la politica come mestiere si è creato: “Un vuoto angosciante per chi ha a cuore le sorti della comunità”. L’assenteismo nell’esercitare l’elettorato attivo da parte dei cittadini, è dovuto al loro distacco dagli eletti, da quei rappresentanti che esercitano la politica come mestiere e non come servizio. Si può affermare che, facendo riferimento alla democrazia americana come fatto nel sopraindicato articolo, negli USA è il popolo a governare. Del resto lo diceva Alexis de Tocqueville, già nel 1835, nel suo libro “La democrazia in America”. Così si esprimeva: “In America il popolo nomina chi fa la legge e chi la esegue; … E’, dunque, realmente il popolo che comanda e, benché la forma del governo sia rappresentativa, è ovvio che le opinioni, i pregiudizi, gli interessi e anche le passioni del popolo non possono trovare ostacoli duraturi che impediscano loro di manifestarsi nella direzione quotidiana della società”. Pertanto anche noi cittadini italiani qualunque, pur non “eletti”, desideriamo essere considerati dei soggetti politici e, come tali, decidere liberamente se andare a votare oppure no. Personalmente, sono per esercitare quello che Giovanelli, solo oggi, chiama il “votificio”. Anche per questo alle prossime primarie del Pd andrò a votare e voterò per Matteo Renzi.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>