Candele e Candelara pronta all’invasione: in arrivo 100 pullman e più di 300 camper

di 

6 dicembre 2013

Candele a Candelara

Candele a Candelara

CANDELARA – A Candele a Candelara gran pienone per sabato 7 e domenica 8 dicembre. Per il secondo week-end della festa italiana dedicata alle candele si annuncia infatti una vera e propria invasione tra pullman e camperisti provenienti da ogni parte d’Italia. Tra domani e domenica è annunciato infatti l’arrivo di almeno 100 pullman, più o meno equamente divisi tra sabato e domenica. Si tratta di gruppi organizzati dalle agenzie di viaggio di ogni parte d’Italia. Ma la vera sorpresa sono i camper, non attesi in numero così consistente. Molti appassionati del turismo su quattro ruote hanno infatti deciso di muoversi all’ultimo momento e gli organizzatori saranno costretti a dislocarli tra sabato e domenica oltre che nel parcheggio di Villa Berloni a Pesaro nella zona del Campus scolastico (nei parcheggi di fronte all’Istituto Genga e allo Scientifico Marconi), e nell’area 5 Torri e – eccezionalmente questa settimana – anche in via dell’Acquedotto. L’area del San Decenzio è infatti occupata questa settimana dal mercato: un problema logistico non di poco conto visto che potrebbero arrivare su Pesaro in questo week-end almeno 300-400 camper.

Ancora una volta Candele a Candelara si conferma uno dei più gettonati mercatini di Natale, sicuramente quello più famoso nel centro Italia. Tutto è pronto anche per questo secondo week-end che, nell’edizione del decennale, propone i tradizionali tre spegnimenti programmati dell’illuminazione elettrica di 15 minuti ciascuno (17.30; 18.30 e 19.30). Novità molto apprezzata di quest’anno i giochi pirici al Campanile di San Francesco che prendono vita durante lo spegnimento programmato. Allo spettacolo dei fuochi pirici segue poi quello del lancio dei palloncini luminosi, che rischiareranno magicamente il cielo sopra il borgo.

L’orario di apertura della festa rimane lo stesso: dalle ore 10 alle 22. In questa edizione la festa riserverà ai visitatori diverse attrattive. A cominciare dalla Via dei Presepi, dove si potranno ammirare natività realizzate da artigiani di ogni parte d’Italia con i più diversi materiali (cera, legno, pietra, terracotta, ceramica, argento, sughero). Sarà inoltre possibile assistere dal vivo alla preparazione di candele, rigorosamente di cera d’api, come avveniva nel Medioevo. Nelle vie del centro inoltre  sono stati inseriti alcuni presepi in alcuni oggetti tipici della civiltà contadina.

Grazie ad una nuova collaborazione (quella con l’Associazione Cerai d’Italia), sarà possibile ammirare Candelara in tutto il suo fascino grazie alle mille fiammelle di cera che ogni sera saranno accese per rischiarare in maniera sempre più ecologica il Borgo. Per i più piccoli sarà in funzione il Bosco degli Gnomi con diversi giochi in legno ed una suggestiva casetta e poi la gettonatissima Officina di Babbo Natale dove centinaia di bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta, cera, carta, legno ), e realizzare addobbi e figure legate al Natale e consegnare le loro letterine a Babbo Natale.

Ma Candele a Candelara ospiterà (come riportiamo a parte), qualificate animazioni provenienti da tutta Italia legate alla figura di Babbo Natale. Ci sarà anche un’intera banda musicale formata da 35 Babbo Natale; oppure i tradizionali Babbo Natale con zampogne e cornamuse. Completeranno il programma artisti di strada  (acrobati, giocolieri, cantastorie).  Candelara quest’anno ripete anche in questo week-end la felice esperienza di “gemellaggio” con Pesaro realizzando il collegamento con Pesaro ed in particolare con la centralissima Piazza del Popolo che diventa la Piazza dei sapori con esposizione, degustazione e vendita delle eccellenze gastronomiche del territorio.

L’ingresso alla manifestazione sarà di 2,50 euro (esclusi i minori di 12 anni). A Candelara si potrà anche mangiare. Quest’anno funzioneranno infatti due grandi strutture riscaldate che proporranno l’una i piatti della tradizione (polenta con i funghi, baccalà con le patate, pasticciata ed erbe cotte, carne alla brace, piadina, olive fritte,  frittelle di mele, caldarroste), l’altra un menù a base di pesce dell’Adriatico.

Per agevolare la visita dei camperisti e del pubblico l’organizzazione della festa (Associazione turistica Pro Loco di Candelara), ha istituito anche quest’anno un servizio di bus gratuiti che collegheranno ogni 20 minuti i parcheggi e la città di Pesaro con il centro del paese.

In occasione della manifestazione, l’organizzazione ha predisposto una serie di convenzioni con ristoranti, alberghi e agriturismo della zona. Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.candelara.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>