Luca Pieri candidato sindaco: “Sono animato dall’amore viscerale per la mia città”

di 

7 dicembre 2013

Luca Pieri candidato alle primarie del PdPESARO – Alla vigilia delle primarie del Partito Democratico il candidato sindaco Luca Pieri ha ricevuto un regalo “confezionato” nello spazio di soli tre giorni da un gruppo di suoi sostenitori, tra cui l’associazione Pensa Pesaro, che ha indetto di propria spontanea volontà una conferenza stampa in Comune nella quale motivare le ragioni del sostegno alla candidatura a sindaco di Pieri. Sala Rossa gremita, almeno 100 persone tra le quali tanti rappresentanti dei vari “mondi” che popolano la città, dal sociale allo sport all’imprenditoria al turismo, così come persone comuni contattate semplicemente via sms e Facebook attraverso l’evento creato sulla pagina www.facebook.com/lucapierisindaco.

A parlare per primi Simone Bucchi, Nicoletta Lucchesi e Roberto Gasparini, poi sono seguite alcune domande, infine un Pieri con la voce rotta dall’emozione ha dichiarato: “Grazie di cuore, non mi aspettavo così tanta gente. Io sono innamorato della città, ci metto il cuore. Questo amore viscerale per la città mi è stato tolto per qualche momento. Ho fatto una scelta, quella di cambiare, un programma per una visione della città innovativa. La città sta attraversando una crisi impressionante, il governo di questo territorio non ha capito che la crisi stava arrivando. Va messo in campo un progetto che sia innovativo dove non ci sia solo il credo politico ma la competenza, un progetto per la gente, per il futuro. Credo che insieme si possa cambiare, fino oggi in pochi hanno deciso per tutti è giusto che tutti decidano per tutti”.

Al termine della conferenza stampa è cominciata una doppia raccolta di firme: la prima – quella ufficiale – tra gli iscritti al Partito Democratico, in quanto per poter presentare la propria candidatura Pieri avrà  bisogno di circa 300 firme di iscritti al PD (già raccolte una quarantina) e un’altra raccolta firme, su un modulo a parte, per tutta la cittadinanza, come forma di sostegno e incitamento al lavoro. Infatti quello di Pieri si preannuncia non come il solito “comitato chiuso” ma come un “gruppo aperto” nel quale ognuno può contribuire offrendo spunti per completare il programma elettorale. Nei prossimi giorni verranno comunicati i dettagli logistici relativi allo svolgimento della campagna pre-Primarie.

4 Commenti to “Luca Pieri candidato sindaco: “Sono animato dall’amore viscerale per la mia città””

  1. Luciano scrive:

    CHE PIZZA!

    Pieri sindaco porterà i grandi eventi, come la pizza da record (mai finita nel Guinness, malgrado le promesse dell’allora assessore, oggi candidato sindaco) in viale della Repubblica

  2. Simone scrive:

    Pieri… il nuovo che avanza!!! Ma se è in Comune da una vita!! Se non sbaglio è stato uno dei più giovani presidenti del consiglio comunale già con Oriano Giovanelli!!! E ora, perché è stato messo fuori da un anno, fa finta di essere quello che viene dal mondo del lavoro. Ma per favore…..

  3. GIORGIO scrive:

    Leggere che il PIERI, a suo dire, è una sorta di intrepido innovatore cacciato dalla politica per questo peccato originale, fa quanto meno sorridere. Che potrebbe essere il sindaco di Pesaro fa piangere al solo al pensarlo!

  4. STEFANO GIAMPAOLI scrive:

    Bravo Luca, mi piace l’affermazione ” … fino a oggi in pochi hanno deciso per tutti è giusto che tutti decidano per tutti”. Sembra un’utopia, una idealità, un “progetto a tendere”. Diciamo allora, più realisticamente, che i cittadini, i pesaresi, possano essere amministrati dalla loro maggioranza su di un programma condiviso. In bocca al lupo giovane “vecchio”!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>