Conguaglio Tares, posticipato il pagamento: ci sarà tempo fino al 16 dicembre

di 

9 dicembre 2013

PESARO – A causa delle difficoltà tecniche subentrate, dovute al ritardo da parte della società incaricata da Marche Multiservizi Spa nella consegna degli avvisi di pagamento in alcune zone della città, l’Amministrazione ha stabilito di posticipare il pagamento della rata di conguaglio Tares 2013 entro il termine del 16 dicembre in coerenza con le Risoluzioni Ministeriali n. 9/DF del 9 settembre 2013 e n. 10/Df del 2 dicembre 2013.

 

“Il Comune di Pesaro, ha deliberato già a luglio scorso il versamento della Tares fissando il termine al 10 dicembre – aggiunge l’assessore al Bilancio Antonello Delle Noci – tuttavia, visti anche i problemi tecnici intervenuti da parte della società delegata alla consegna, domani sarà mia cura portare in giunta una delibera che permetta di posticipare il versamento, coincidente anche con la scadenza ultima del 16 dicembre, fissata dal Ministero pochi giorni fa”.

 

 

Istituto del ravvedimento operoso

A tal proposito, si rammenta che, in caso di mancato pagamento entro il 16 dicembre, il contribuente può sanare la propria posizione avvalendosi dell’istituto del ravvedimento operoso, disciplinato dall’art. 13 dei decreti legislativi n. 471 e 472 del 1997.

 

In tale ipotesi sono previste le seguenti tre casistiche:

ravvedimento sprint: applicazione di una sanzione pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo fino al 14° giorno dalla scadenza del termine;

ravvedimento breve: applicazione di una sanzione una tantum pari al 3,00% per i giorni di ritardo dal 15° al 30° dalla scadenza del termine;

ravvedimento lungo: applicazione di una sanzione una tantum pari al 3,75% per i giorni di ritardo dal 31° giorno, decorrente dalla scadenza originaria, fino al 30 giugno dell’anno successivo.

 

Con l’occasione si ricorda che a norma dell’art. 14 del vigente Regolamento Comunale sulle Entrate, i contribuenti che dovessero trovarsi in comprovate difficoltà di natura economica, anche dopo aver attivato il ravvedimento operoso, possono inoltrare apposita richiesta di rateizzazione dell’importo dovuto, limitatamente al tributo comunale, a Marche Multiservizi o all’Ufficio Tributi del Comune di Pesaro.

 

 

 

 

 

 

 

Ufficio stampa

 

 

 

Pesaro 9 dicembre 2013

Un commento to “Conguaglio Tares, posticipato il pagamento: ci sarà tempo fino al 16 dicembre”

  1. Ippo scrive:

    volevo fare per presente che in molti casi e in zone diverse della città, i signori che hanno distribuito gli avvisi di pagamento non si degnati di metterli nella cassetta delle lettere, ma bensì nelle caselle della pubblicità; questo è successo a me in un condiminio al mare, ai miei genitori in un bifamiliare di pantano ed a mia sorella in un condomio alla tombaccia. Nel mio caso abbiamo notato queste 20 buste tutte insieme nella cassetta della pubblicità insieme alle varie pubblicità di natale dei vari negozi e supermarket…..era un attimo e tutto, avvisi di pagamento compresi, andava a finire nel bidone (della carta).
    Mi viene da pensare che sia un modo come altri per raggranellare altri soldi dalle sanzioni…..
    pensare male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca!!!!!
    saluti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>