Sindacati di nuovo in marcia: ad Ancona contro la legge di stabilità e le politiche regionali

di 

11 dicembre 2013

PESARO – “Non ci ascoltano? E noi alziamo la voce”. Cgil, Cisl e Uil chiamano a raccolta lavoratori studenti e pensionati per una grande manifestazione regionale in programma sabato 14 ad Ancona.

Al centro della protesta la legge di Stabilità e le politiche sociali sanitarie e dei trasporti della Regione.  La volontà precisa è di non tirarsi indietro anche se dopo lo sciopero generale non una delle richieste delle confederazioni è stata considerata ma il sindacato non si arrende e non arretra.

Sarà una manifestazione e sarà di sabato perché i sindacati sono ben consapevoli che chiedere ai lavoratori di scioperare in questa fase è chiedere un sacrificio enorme. Ma dire NO a questa legge è un dovere e sabato ad Ancona arriveranno pullman da tutta la regione.

Un corteo percorrerà le vie del centro e confluirà al piazzale Teatro delle Muse.

Due quindi gli obiettivi di Cgil, Cisl e Uil: la legge di stabilità e le politiche regionali.

Al governo chiedono meno tasse per lavoro e pensioni, difesa del lavoro e, per il futuro, nuove politiche industriali, sociali e attuazione degli investimenti.

Per quanto riguarda la Regione, i sindacati protestano  sulla necessità di applicare misure anticrisi efficaci e contro la politica dei tagli ai trasporti e alla sanità. Chiedono il rifinanziamento delle residenze protette  e un abbassamento delle tariffe per le strutture socio-sanitarie divenute ormai proibitive.

Per adesioni e informazioni telefonare allo 0721.4201.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>