Anziano morto per ipotermia e aumento Tares, Aguzzi si toglie le spine: “Il gas era stato staccato a maggio 2012, poi nessuna segnalazione. Aumento bolletta? Colpa dello Stato”

di 

13 dicembre 2013

Il sindaco Aguzzi e l'assessore Delvecchio

Il sindaco Aguzzi e l’assessore Delvecchio

FANO – Non è piaciuta al sindaco Stefano Aguzzi l’attenzione mediatica avuta dalla città di Fano in seguito allla morte di un anziano arrivato al pronto soccorso di Fano in ipotermia (sull’accaduto è stata aperta un’inchiesta, ndr). Dopo aver espresso solidarietà e cordoglio alla famiglia, questa mattina Aguzzi ha voluto ricordare come “Fano non sia una città in cui si muore di freddo”. Il sindaco questa mattina ha fatto inoltre presente come “Il distacco del gas alla famiglia in questione sia stato effettuato dopo numerosi solleciti di pagamento, e come risalga al maggio del 2012. Dopo quella data la famiglia non ha allertato le ditte di servizi né il comune per chiedere aiuto – ha spiegato – anche perché in quel caso si sarebbe valutata la situazione”. Nel consueto appuntamento con la stampa il sindaco ha poi ricordato come l’aumento della Tares nelle bollette che stanno arrivando ai fanesi è dovuto ad un ulteriore balzello messo dallo Stato, che corrisponde ad uno 0,30 euro in più per metro quadro. Proprio per quanto riguarda lo Stato Aguzzi oggi ha anche voluto “richiamare alla responsabilità” i politici nazionali, esprimendo solidarietà ai cittadini che in questi giorni stanno protestando contro il Governo. Un plauso ai giudici del tribunale di Pesaro, inoltre, è stato fatto dal primo cittadino per aver permesso il continuo delle cure con il metodo Stamina al piccolo Federico, il bambino fanese malato di morbo di Krabbe. Per quanto riguarda la politica, infine, Aguzzi ha commentato positivamente la presentazione di ieri del candidato sindaco Daniele Sanchioni con la lista civica “Prima Fano”, parlando di una persona “che ha parlato dei problemi veri della città”. Aguzzi ha sottolienato le parole di Sanchioni in merito ai rapporti con Uniti per Fano, definendolo come “un bravo politico” in quanto si è mostrato aperto alla mediazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>