Fano, ex Zuccherificio: voto contrario del PD. Ecco perché

di 

17 dicembre 2013

FANO – “La variante dell’area ex zuccherificio è irricevibile e il gruppo PD in Consiglio comunale voterà contro”. Così si può sintetizzare il pensiero del Partito Democratico fanese che questa mattina in conferenza stampa con il segretario Stefano Marchegiani e l’intero gruppo consiliare – Fanesi, Fulvi, Minardi, Torriani, assente per motivi di lavoro il solo Aiudi- ha spiegato le ragioni del voto contrario.

Un momento della conferenza stampa

Un momento della conferenza stampa

“Quella dell’ex zuccherificio è un’area risorsa sulla quale andava fatto uno studio approfondito per trovare la migliore soluzione nell’interesse dell’intera città, si tratta infatti di una superficie amplissima situata alla foce del Metauro e a pochi passi dal mare, invece l’Amministrazione sta continuando ad andare avanti alla cieca, senza un minimo di programmazione e senza che la collettività abbia da essa un’equa contropartita in termini di servizi e strutture di pubblica utilità”.

“Lì si era individuata la nuova sede del Tribunale, nonostante fosse già prevedibile la sua chiusura, lì si prevede una palestra di dimensioni ridotte mentre mai si è prevista una nuova e più moderna scuola a servizio del quartiere. Ma soprattutto si prevede una cascata di commerciale, che unito alle analoghe previsioni disseminate con questo PRG su tutto il territorio comunale, costituisce un colpo pesantissimo agli equilibri del commercio fanese, già in forte difficoltà per la perdurante crisi economica”.

Gli esponenti del PD hanno inoltre annunciato per il pomeriggio un volantinaggio per le vie della città con lo scopo d’informare quanto più possibile i cittadini sulla vicenda di questa variante, l’ennesima, ma certamente la più grande dal dopoguerra per dimensioni ed implicazioni economiche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>