Peppino Saponara è cittadino benemerito di Pesaro

di 

17 dicembre 2013

Bartolucci, Ricci, Ceriscioli, Saponara, De Biagi e Barbanti

Bartolucci, Ricci, Ceriscioli, Saponara, De Biagi e Barbanti

Da Arbore a Zavoli. Passando per la vita del prof. Lucarelli, attraverso un documentario rimasto indelebile, e la poesia portata e spiegata a Pesaro e ai pesaresi. Gronda di idee, esperienze, arte e creatività la vita di Giuseppe Saponara. La città di Pesaro l’ha voluto premiare con il riconoscimento di “cittadino benemerito” per le sue attività nei vari campi della cultura e dello spettacolo, in particolare nei campi del cinema, della televisione, dei documentari, delle interviste, degli eventi culturali, per i quali è stato ideatore, autore, regista, organizzatore. Un’attività e una produzione culturale sconfinata, che si è sviluppata in tante città d’Italia, in molti Paesi di ogni continente e a fianco di importanti protagonisti del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo. Ovunque ha raccolto stima, apprezzamento, riconoscimenti e premi prestigiosi. La motivazione del riconoscimento, nella necessaria sintesi, sottolinea la statura e la notorietà internazionale dell’artista ed esprime la gratitudine della città non solo per aver portato in alto il suo nome, ma anche per aver dedicata a Pesaro la sua ultima creatura: quell’Angolo della poesia che in pochi anni è cresciuta ed esplosa in termini di coinvolgimento del grande pubblico richiamando su Pesaro una crescente attenzione nazionale e internazionale.

Ecco il documento letto dal sindaco Luca Ceriscioli:

E’ lungo l’elenco delle opere cinematografiche e televisive, degli eventi, dei documentari e delle interviste di cui è stato ideatore, autore, regista e organizzatore, o dei premi e riconoscimenti prestigiosi che ha mietuto a livello nazionale e internazionale. La varietà e qualità di queste creazioni misura la statura culturale internazionale di Peppino Saponara. La sua creatività è stata messa in campo, oltre che in Italia, nei più diversi angoli del mondo dove spesso è stato chiamato da istituzioni o da governi di Paesi che vanno dall’Australia alla Russia, dall’Iran all’Egitto, dagli Emirati Arabi alla Romania e oltre. Scrivendo di lui alcuni personaggi tra i più grandi del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo con i quali ha collaborato, hanno descritto un artista di vaste e ricche attitudini, sensibilità, intuizioni e pensieri; una personalità poliedrica con ampi orizzonti culturali. E in tutte le sue opere scorgono tracce inconfondibili di poesia. E proprio la Poesia ha messo al centro dell’ultimo grande evento ideato, proposto e organizzato nella nostra città: l’Angolo della poesia. Una manifestazione che in poco tempo è cresciuta ed esplosa in termini di contenuti e di successo di pubblico. Grazie all’impostazione del suo autore in questo “angolo” le persone hanno incontrato la poesia non come espressione di pochi eletti, ma come percezione della vita di ognuno. L’incontro fra le persone e con i poeti ha fatto scoprire il poetico che c’è in ognuno e in ogni cosa.

Peppino Saponara

Peppino Saponara

Pesaro, la sua città, nella quale vive, dove ha incrociato le vite e le storie di tanti; Pesaro, la città di cui ha scoperto e osservato gli angoli, i colori e gli odori più reconditi, guidato dall’inseparabile cane, prima Omar, ora Melampo; Pesaro la città che ama e alla quale ha dedicato lavori, progetti, eventi, sempre mosso da un irrefrenabile desiderio di renderla più bella, attraente, coinvolgente, dinamica e colta; Pesaro il cui nome lui ha portato alto in Italia e nel mondo. Pesaro oggi vuole onorarlo e riconoscerne gli alti meriti ponendoli alla attenzione di tutta la città.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>