L’assessore Biancani annuncia i 30 all’ora in altri quartieri, ma finora sono inesistenti i controlli sul mancato rispetto dei limiti di velocità

di 

19 dicembre 2013

Limite dei 30, strisce pedonali: obblighi ben visibili che pochissimi rispettano

Limite dei 30, strisce pedonali: obblighi ben visibili che pochissimi rispettano

PESARO – Andrea Biancani, assessore a Patrimonio – Mobilità – Partecipazione e quartieri – Sistemi e reti informative – Servizi demografici del Comune di Pesaro, è un ottimista contagioso. Ne abbiamo avuto la prova lo scorso 14 novembre, quando ci ha concesso un’intervista per parlare di mobilità, piste ciclabili, traffico. Quell’intervista, durata circa 29 minuti, non è stata ancora pubblicata. Prima di mandarla in rete, abbiamo atteso che alle parole – intrise di ottimismo contagioso – seguissero i fatti. Un’attesa inutile, perché ancora oggi delle promesse di interventi, neppure l’ombra.

All’assessore Biancani sottoponemmo diverse fotografie per fare parlare i fatti, non le parole. Lui commentò che bisogna educare il cittadino…

Gli/vi raccontiamo una storiella.

Anni fa, un pesarese in vacanza a New York City, fu fermato dalla polizia perché procedeva a velocità superiore ai limiti consentiti. Nessuna obiezione davanti alla multa. Tanto, pensò, ho un mese per pagarla, ma domani torno in Italia. Non pagò, infatti. Qualche anno dopo, quel pesarese decise di andare in vacanza in Messico e scelse un volo che faceva scalo negli Stati Uniti. All’arrivo all’aeroporto americano, mentre attendeva l’imbarco successivo per il Messico, fu fermato da due agenti di polizia, che lo condussero davanti a un giudice che lo processò per direttissima, condannandolo a pagare quella multa che lui – furbescamente – pensava di avere evitato, con i relativi interessi. Solo quando la sua carta di credito confermò il pagamento, fu fatto imbarcare, non per il Messico, per l’Italia.

Questa, caro assessore Biancani, è la certezza del diritto. Crede che il protagonista della storia, se tornerà negli States, rispetterà i limiti di velocità?

Oggi, diversi quotidiani riportano le sue belle parole sul limite dei 30 chilometri all’ora… che riguarderà Villa S. Martino, Villa Fastiggi e Vismara, che s’aggiunge a quello già esistente a Loreto, Pantano, Celletta e S.Veneranda. Secondo l’assessore, sarebbe anacronistico abbassare il limite dei 50 chilometri orari in Via Flaminia e in Via Andrea Costa.

Domanda: l’assessore Biancani gira in città? Secondo lui, in Via Flaminia e in Via Lombroso (la prosecuzione) viene rispettato il limite dei 50? E sa dirci l’assessore Biancani quante multe sono state elevate per il mancato rispetto dei 30 orari nei tratti dove è il limite è già in vigore? E magari chieda al suo collega Pascucci o al comandante dei vigili urbani quanti controlli sono stati effettuati sulla velocità tra le vie Flaminia e Lombroso. Sì, in una zona dove gli incivili si divertivano a mettere fuori uso l’autovelox fisso?

E – visto che ne abbiamo parlato nell’intervista ancora non pubblicata – quanti controlli sono stati effettuati sulla velocità dei veicoli che percorrono Strada dei Colli nel tratto dove il limite è – da tempo – di 30 all’ora? Anche stamattina abbiamo visto sorpassi folli con auto lanciate a velocità inaudite. Non ritiene che la sicurezza di pedoni, ciclisti, ma anche automobilisti corretti, sarebbe superiore se anziché di parole ci si riempisse di fatti?

E visto che siamo in tema: può l’assessore Biancani, tramite il collega Pascucci e il comandante della polizia municipale, informarci su quante contravvenzioni sono state fatte per la pericolosissima (soprattutto per gli altri) guida mentre si telefona? La nostra idea – speriamo sia sbagliata – è che le multe siano soprattutto per divieto di sosta o mancato pagamento del parcheggio.

2 Commenti to “L’assessore Biancani annuncia i 30 all’ora in altri quartieri, ma finora sono inesistenti i controlli sul mancato rispetto dei limiti di velocità”

  1. GIORGIO scrive:

    In effetti qui nel quartiere di Loreto esiste da qualche tempo il limite dei 30 Km orari sulle vie Galilei e Ugolini. Ovviamente nessuno lo rispetta in mancanza di un serio controllo da parte dei Vigili Urbani. E’ sufficiente osservare il caos che si verifica in Largo Loreto senza che ci sia uno “straccio” di vigile a sanzionare le mille infrazioni che vengono perpetrate ogni giorno (macchine parcheggiate sulle aiuole spartitraffico o sulle strisce pedonali, obblighi di direzione non rispettati (personalmente ho visto anche una macchina dei Vigili commette tale infrazione !) Mi piacerebbe che gli ass. Biancani, Pascucci o il Comandante fornissero una risposta in proposito. Altrimenti si fa della melensa retorica.
    G. Gennari

  2. roberto scrive:

    solo belle parole, demagogia e tante chiacchere!!!! col cazzo che vi rivoto alle prossime elezioni!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>