Si fa spedire hashish in cella: beccato dalla polizia penitenziaria

PESARO – Si fa spedire il fumo in cella: beccato. La polizia penitenziaria, in servizio presso la casa circondariale di Pesaro, ha sventato ieri un tentativo di introduzione di droga all’interno del carcere. Un detenuto di origine magrebina ha cercato di farsi arrivare tramite pacco postale, 63 grammi di hashish, abilmente e opportunamente occultati tra gli indumenti all’interno del pacco. Successivamente alle operazioni di rinvenimento della sostanza e previa comunicazione al P.M. di turno, il personale di Polizia penitenziaria ha proceduto all’arresto. Ancora una volta la professionalità della Polizia penitenziaria ha evitato che detta sostanza entrasse in istituto fino a raggiungere le sezioni detentive con – come possibile immaginare – quante e quali conseguenze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>