Hackett non va a Sassari, la Sutor lascia a casa Collins, ma è lui che vuole andare via

di 

22 dicembre 2013

PESARO – “La Montepaschi è partita nel pomeriggio alla volta di Sassari, dove domani alle 20.30 giocherà nel posticipo contro il Banco di Sardegna. Non ha preso parte alla trasferta sarda Daniel Hackett, che è rimasto a Siena per svolgere terapie già programmate a causa del riacutizzarsi del problema all’anca”.

Daniel Hackett. Foto tratta da Fb

Daniel Hackett. Foto tratta da Fb

A prescindere dai problemi fisici, ma Daniel ha giocato giovedì sera in Euroleague, contro Malaga, si contano le ore all’annuncio ufficiale del suo passaggio a Milano, dove dovrebbe giocare almeno due stagioni. Una stagione e mezza, per la precisione, altrimenti il prezzo del cartellino sarebbe decisamente inferiore ai 500.000 euro di cui si mormora e che finiranno dal conto di Giorgio Armani a quello della società campione d’Italia.

Ai dirigenti senesi si possono fare mille rimproveri. I più pesanti glieli hanno fatti la Guardia di Finanza e la Procura della Repubblica della città del palio, ma non certo di non saperci fare. Basta un paragone: la Vuelle ha perso Hackett a costo zero, Siena ricaverà con la sua cessione una sorta di nuova sponsorizzazione. E noi abbiamo un rimpianto: che non l’abbia ceduto prima del 4 novembre, quando i 20 punti e annessi e connessi di Daniel trascinarono Siena alla passeggiata sul parquet dell’Adriatic Arena.

A proposito di giocatori rimasti a casa: se tutto il basket italiano ironizza sul comunicato di Siena, convinto che si tratti solo di preservarlo da infortuni che farebbero saltare l’accordo raggiunto con l’EA7 Emporio Armani, una parte si chiede il significato del comunicato – anticipato via Twitter – della Sutor Montegranaro: “Mardy Collins, dispensato da impegni ufficiali, non andrà a Brindisi”. Poi il comunicato completo: “La S. S. Sutor comunica che l’atleta Mardy Collins ha chiesto di valutare offerte alternative per lasciare il Club. Alla luce della situazione la Società, di concerto con lo staff tecnico, ha deciso di dispensare il giocatore dagli allenamenti e dalle partite ufficiali fino a quando non sarà chiarita la situazione. Pertanto Collins non sarà presente domani a Brindisi”.

Aggiungiamo ancora: ma perché non l’hanno dispensato dal giocare la sfida dello scorso 10 novembre, quando i suoi 25 punti diedero il successo sulla Vuelle?

Una riflessione è spontanea: quando la Vuelle firmò Johnson, molti tifosi Sutor ironizzarono… Ma la Vuelle prende solo giocatori che può pagare e non chiedono di andare via. E’ una cosa seria, c’è poco da ridere. O no?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>