Calcio a 5, A2: Italservice PesaroFano-Gruppo Fassina 1-1

di 

28 dicembre 2013

PESARO – E’ un pareggio l’ultimo risultato ufficiale del PesaroFano al termine di un 2013 molto positivo. Anche questo risultato, seppure in casa, seppure contro un avversario che in classifica insegue (ma tuttaltro che qualitativamente inferiore ai biancorossogranata) è un buon risultato. La squadra allenata da Osimani infatti si è presentata al PalaFiera con Ganzetti in panchina ma indisponibile e ha giocato la partita, contro un Fassina in grande crescita, con le risorse contate.

Italservice PesaroFano

Italservice PesaroFano

Nonostante ciò il PesaroFano ha disputato un ottimo primo tempo, dove l’unica vera pecca è stata quella di aver segnato “solo” un gol, soprattutto se il bottino dei primi 20 minuti viene proporzionato alla prestazione del primo tempo. Il gol in questione è quello di capitan Ditommaso, realizzato poco oltre metà frazione deviando intelligentemente un tiro dalla distanza di un compagno sugli sviluppo di un compagno. Il tocco giusto al momento giusto, potremmo dire.

Dopodiché diverse altre occasioni, a dispetto di un Fassina che nel primo tempo ha subito molto e creato poco.

 

Nella ripresa altra musica. Dopo 3 minuti di dominio PesaroFano, Belsito e compagni sono venuti fuori. Complice una maggiore disponibilità di rotazione, il Fassina ha creato molti pericoli a Corvatta, il quale in un paio di casi si è letteralmente superato per negare il pari. Non ha potuto nulla invece il numero uno di casa su Bellomo al 12′ della ripresa, quando l’esperto pivot del Fassina si è girato ai danni di un avversario e con furbizia ha insaccato in fondo al sacco.

Subito il gol, il PesaroFano – che comunque nel periodo di maggior sofferenza con un paio di ripartenze e un bel tiro al volo di Sgolastra aveva cercato di far male al Fassina – è venuto di nuovo fuori. A dispetto del serbatoio sempre più vuoto col passare dei minuti, i biancorossogranata hanno creato almeno quattro chance per vincere, ma Battistuzzi in tre casi ha decisamente miracoleggiato e il gol dell’agognato 2 a 1 non è arrivato. Nemmeno negli ultimi 120 secondi di gioco, quando il Fassina ha giocato col portiere di movimento e due volte – una in pallonetto, una in contropiede – i “rossiniani” hanno avuto l’opportunità di ferire.

Al suono della sirena la parità è rimasta tale e la posta è stata spartita in egual misura.

 

Un pizzico di rammarico c’è per non aver vinto (come sempre accade e dovrebbe accadere), ma a mente fredda è un buon punto, perché ottenuto contro una squadra che ha dimostrato e confermato di essere in forma e più forte della sua (pur buona) attuale classifica.

 

Benone così dunque. Soprattutto se si inserisce il risultato nel bilancio societario di fine anno. Un bilancio a 32 denti fra prima squadra e giovanili: il quintetto di Osimani è terzo in classifica e qualificato alle Final Eight di Coppa Italia di A2. Anche la Juniores è alle Final Eight di Coppa (regionali) e in campionato è in zona playoff; l’Under 21 naviga nei quartieri alti della classifica del suo girone in campionato ed è vicina agli ottavi di Coppa Italia; dulcis in fundo, la neonata formazione degli Allievi è prima a punteggio pieno nel suo campionato. Tirando le somme… niente male, no?

 

Tabellino ITALSERVICE PESAROFANO-GRUPPO FASSINA 1-1

PESAROFANO: 1 Corvatta 2 Ganzetti 3 Pieri 4 Ditommaso 5 Tonidandel 6 D’Angelo 7 Ugolini 8 Sgolastra 9 Baldelli 10 Melo 11 Tres 12 Bacciaglia. All. Osimani.

GRUPPO FASSINA: 1 Battistuzzi 2 Belsito 3 Cecchini 4 Imamovic 5 Lanziotti 8 Dudù Napolitano 9 Milanese 10 Bonotto 11 Ringis 12 Lukay 14 Piscitelli 15 Soares

RETI: 12’05” Ditommaso; 32’15” Bellomo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>