Dopo un inizio da incubo, Volley Pesaro recupera e spreca un possibile 3-1: l’amichevole con Bastia finisce 2-2

di 

4 gennaio 2014

VOLLEY PESARO – EDILROSSI BASTIA 2 – 2
VOLLEY PESARO
: Spadoni 4, Carraro 2, Boriassi 10, Micheletti (L), Zuccarini 8, Natale 6, Fiesoli 7, Salvia 3, Battistelli, Trinci 9, Sacchi 1, Gioia 11. All. Bertini
EDILROSSI BASTIA: Da Col 10, Ceppitelli 12, Tiberi 8, Gagliardi (L: 1), Pani 7, Mezzasoma 9, Gatto 3, Crisanti 1, Alessandretti, Giusti 6, Ubertini 7. All. Ricci
ARBITRI: Albergamo e Di Rienzo
PARZIALI: 11-25; 25-18; 25-23; 31-33
Statistiche di squadra: PESARO: Battute 90, errori 14, punti 8. Ricezioni 86, errori 19, positiva 56%, perfetta 40%. Attacchi 138, errori 16, muri subiti 7, punti 42, 30%. Muri fatti 11. BASTIA: Battute 98, errori 11, punti 8. Ricezioni 72, errori 11, positiva 68%, perfetta %. Attacchi 151, errori 10, muri subiti 11, punti 49, 32 %. Muri fatti 7.

 

Le ragazze di Volley Pesaro con la maglia dell’Avis

Le ragazze di Volley Pesaro con la maglia dell’Avis

PESARO – Prima il carbone, tanto carbone, una miniera, poi dolciumi. La Befana di Fiesoli e compagne inizia nel peggiore dei modi, ma si conclude positivamente, anche se il 2-2 finale poteva essere un 3-1, che non avrebbe cancellato la pesante sconfitta casalinga subita in campionato, ma avrebbe dato maggiori certezze dopo i dubbi insinuati dal ko con il Team 80 Gabicce.

Un bel pomeriggio di pallavolo, al cospetto di una signora squadra qual è l’Edilrossi Bastia, con il piacere dei tanti appassionati che hanno gremito il PalaSnoopy di vedere all’opera le ragazze che di solito giocano poco.

PRIMO SET: l’avvio promettente (5-1), con Zuccarini (diagonale), Salvia (fast) e Gioia (ace), diventa presto un incubo. Bastia respira grazie alla battuta sbagliata di Gioia e prende di mira Fiesoli, obbligandola a ricevere con qualche difficoltà di troppo. Il pareggio è immediato. Pesaro torna avanti grazie a un servizio errato delle umbre, poi crolla sotto i colpi al servizio di Mezzasoma, già protagonista in campionato, e subisce un parziale clamoroso, passando dal 6-5 al 6-17. Un 12 a 0 che è ancor più pesante, perché parte dal 5-1 interno. Bastia segna un break di 1-16 che chiude il set. Nel nostro tabellino, solo errori  per le pesaresi, fra le quali si nota solo una bella diagonale di Eva Trinci. Alle umbre basta mandare la palla oltre la rete che il punto è automatico: 11-25 il risultato, che nei fatti è anche un 6-24 esterno. Riempiamo di carbone le calze delle ragazze di Bertini.

SECONDO SET: durante l’intervallo, il coach di Marotta ricorda alla squadra che se continuerà così tornerà a lavorare in palestra domenica mattina, che non concederà i due giorni di riposo. La reazione non è proprio quella attesa, se è vero che 5 dei primi 6 punti realizzati dall’Edilrossi sono battute sbagliate (Fiesoli, salvia, Gioia, Zuccarini e Boriassi). Potrebbe non sembrare vero, ma è così. Sul 5-7 ospite, Gioia e un muro di Fiesoli impattano, ma Ceppitelli è super e mura il capitano pesarese. Pareggio a  quota 8 con un servizio sbagliato delle umbre, poi Bastia fugge (8-11). Pesaro la raggiunge a quota 12. Set in equilibrio fino a 17, con Bastia che sembra superiore in difesa, ma niente può quando Fiesoli è brava e fortunata al servizio, centrando un paio di ace. Le dà una mano Zuccarini e il break è cosa fatta: 21-18. Risponde Ceppitelli, ma due muri (il primo a 2, il secondo di Boriassi) con l’intermezzo di un attacco vincente di Gioia e un’invasione umbra fissano il 25-18 interno e quindi l’1 a 1.

TERZO SET: sembra la fotocopia del primo, perché Pesaro va sul 5 a 1 e Bastia risponde con un 7-1 che la porta in vantaggio al primo time-out tecnico. La squadra di Ricci insiste: 7-10 (2-9 il break). In evidenza Valentina Da Col, che ha successo in campo e in tribuna, quando il papà mostra le foto di una magnifica cucciolata di Labrador. Ah, se qualcuno fosse interessato, può contattare Valentina. Dunque, Pesaro è sotto di tre lunghezze, ma Boriassi (prima fast poi ace) e Fiesoli pareggiano, mentre Bertini manda in campo Battistelli per Micheletti. Carraro inventa una freeball per il pareggio a 11, Zuccarini sorpassa (14-13). E’ un attimo che Volley Pesaro non coglie, perché l’Edilrossi recupera e passa a condurre (14-16). Si rivede Gioia (15-16), in campo anche Sacchi per Carraro e Trinci per l’opposto romano. La “piovra” di Pisa fa un gran muro, ma non basta. Le umbre sono di nuovo avanti (19-21). Fiesoli riscatta un errore con una grande attacco in diagonale. E’ un momento ricco di errori in battuta e in attacco per entrambe le squadre. Il secondo errore consecutivo di Bastia porta Pesaro sul 23-22. Gatto (protagonista di splendide difese) e compagne pareggiano. Bertini ripropone Carraro e Gioia e fa bene: un attacco della romana e un gran muro fissano il 25-23 e di conseguenza il vantaggio (2-1) nel conto set.

QUARTO SET: si prosegue con spazio alle giocatrici meno impegnate, anche se Ricci continua ad affidarsi a Ceppitelli al centro e a Da Col in posto 4, mentre Bertini propone Sacchi in palleggio, Trinci opposto, Natale a schiacciare da posto 4, Spadoni al centro con Boriassi e Zuccarini a dare esperienza, con Battistelli libero. Le giovani di casa – con Trinci scatenata – partono bene, volando sul 5-1, poi, come le colleghe più esperte, rallentano, pur difendendo un buon vantaggio fino al 9-5. Le umbre, con in campo la pesarese Noemi Giusti, recuperano e vanno in vantaggio. Il set è un lungo tira e molla, con Natale e Spadoni che danno una grossa mano a Trinci. Parità a 16, ancora più tre esterno (16-19), con Bastia che va su 22-24 guadagnando due palle set, annullate da Boriassi e Natale. Un’invasione regala ancora la palla set alle ospiti che Trinci cancella con una pipe. Sul 26-27 esterno, il risultato è cosa fatta, ma quando la palla sembra già a terra, la difesa evita il ko e Trinci pareggia. Un ace di Sacchi dà il match-point, riproposto subito dopo grazie a una battuta sbagliata delle ospiti. Pesaro non chiude e anzi insegue, ma un muro di Boriassi pareggia a quota 31. Sale in cattedra Da Col e, dopo una battuta sbagliatissima di Spadoni che quasi non raggiunge la rete, Bastia infila tre perle che regalano il set (31-33) e pareggiano l’amichevole. Volley Pesaro tornerà ad allenarsi martedì pomeriggio in vista della ripresa del campionato, sabato 11 gennaio, in casa con Casette d’Ete.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>