Magi euforico: “Ha segnato un difensore, il portiere decisivo. Siamo una squadra”. Martini: “Siamo stati meno belli ma più bravi”

di 

5 gennaio 2014

PESARO – “Temevo particolarmente questa partita, sia perché era la prima dopo la sosta, sia perché affrontavano una squadra bisognosa di punti perché invischiata nella lotta salvezza. Sono contentissimo della vittoria, arrivata grazie alla rete di un difensore e blindata dal nostro portiere Foiera che ha parato un rigore. Il segno che siamo una squadra, e che i risultati passano da tutti”.

Parole e musica sono di Giuseppe Magi, il 42enne allenatore della Vis che è raggiante dopo l’1-0 sull’Olympia Agnonese di oggi. Una vittoria che proietta i pesaresi a meno 2 dalla seconda piazza. Bellissima la sfida di domenica prossima in quel di Matelica, dove però mancheranno Bugaro e Cusaro, i cui cartellini rimediati oggi indurranno il giudice sportivo alla squalifica. A proposito, che dice Magi dell’arbitro di Vis-Agnonese? “Dico che ha gestito male i cartellini, in una gara maschia ma corretta. Comunque prendiamo quel che viene e voltiamo pagina, pensando al Matelica che, se incamerasse tre punti nella gara col Sulmona che non ha giocato, sarebbe a meno 4 dalla vetta. Noi comunque faremo la nostra figura”.

Corrado Urbano, tecnico dell’Agnonese: “La squadra mi è piaciuta. Abbiamo disputato una gara di sacrificio contro una Vis che ha grandissima qualità. Il rigore sbagliato? Capita. Dispiace essere stati puniti da un gol evitabile su palla da fermo”.

Andrea Martini, difensore della Vis: “Dopo la sosta serve essere meno belli ma più bravi. Oggi lo siamo stati e ci prendiamo tre punti d’oro. Il mister aveva chiesto a me e a Giovanni Dominici tanta attenzione per contenere il loro gioco sugli esterni. Tutto sommato ci siamo riusciti e siamo contenti. Domenica a Matelica tornerò al centro? Sono a disposizione. Dove vuole il mister, io gioco”.

Alex Foiera, che ha blindato il successo neutralizzando un rigore all’agnonese Di Benedetto: “Sono contento del penalty parato ma soprattutto della vittoria di squadra. Stavolta è toccato a me essere decisivo ma siamo un gruppo: si vince e si perde in 25. La classifica sorride alla Vis? A questo punto conta poco. Dobbiamo affrontare partita dopo partita, cercando di vincerle tutte. Alla fine alzeremo la testa e vedremo dove siamo. L’obiettivo è quello di migliorare il piazzamento del campionato scorso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>