Acqualagna: una pioggia di euro per strade e marciapiedi

di 

10 gennaio 2014

Andrea Iodio, responsabile dell'Ufficio Tecnico, e il sindaco di Acqualagna Andrea Pierotti

Andrea Iodio, responsabile dell’Ufficio Tecnico, e il sindaco di Acqualagna Andrea Pierotti

ACQUALAGNA – Il Comune di Acqualagna ce l’ha fatta. E’ arrivato 76esimo in graduatoria tra i 6.000 comuni d’Italia sotto i 5.000 abitanti che potevano gareggiare per ottenere un notevole finanziamento dal decreto del fare 2013 denominato con il programma “6000 campanili” indetto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Saranno 950.000 euro quelli che il Comune di Acqualagna riceverà per finanziare la manutenzione straordinaria delle strade comunali e infrastrutture viarie come ad esempio i marciapiedi. Una super notizia che ha riempito di soddisfazione il sindaco Andrea Pierotti, l’ufficio tecnico, l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Saltarelli, l’intera giunta e tutta l’amministrazione comunale.

Alquanto innovativa e curiosa la modalità di accesso al programma “6000 campanili”. Uscito il bando nella Gazzetta Ufficiale alla fine dell’estate, in pochissimo tempo era necessario presentare tutta la documentazione di gara e un progetto cantierabile, ovvero pronto per essere appaltato. In pochissimi giorni è stato necessario adempiere a tutto e, il progetto più celere e sicuro che il Comune di Acqualagna si è sentito di presentare era quello della manutenzione straordinaria del manto stradale.

E’ stato poi indetto un click day, ovvero il 24 ottobre, a partire dalle ore 9, bisognava spedire tramite Pec (posta certificata) tutta la documentazione e il progetto. Potevano classificarsi solo i primi 100 comuni di cui sarebbe arrivata la mail. Di 6.000 comuni d’Italia hanno partecipato in 3.600 e Acqualagna si è classificata 76esima.

Una soddisfazione immensa perché tutti conoscono il pietoso stato in cui vertono da anni le casse comunali ed è oramai noto che l’unico modo per ottenere qualche finanziamento è quello di progettare e gareggiare in occasione di bandi europei. Da questo punto di vista la macchina comunale di Acqualagna è molto preparata e in questi anni di indubbia crisi è riuscita comunque a realizzare alcune opere grazie alle sue risorse di progettazione (fra tutte la scuola dell’infanzia del Capoluogo in via di realizzazione).

“Voglio ringraziare al proposito l’ufficio Tecnico, che ha redatto il progetto, e il suo responsabile ingegner Andea Iodio insieme a tutto il personale che ha collaborato e in particolare Roberto Lupini per gli accorgimenti tecnici e informatici di cui si è occupato che ci hanno garantito un buon piazzamento in graduatoria” dice il sindaco Pierotti.

E’ da notare che generalmente i finanziamenti vengono erogati solo se ricadono su progetti particolari e vincolati. Così spesso capita che, di fronte alla costruzione di piste ciclabili, il cittadino lamenta la necessità più impellente di sistemare le strade e “le solite buche”. Sembra quasi incredibile ma finalmente è arrivato un finanziamento per un progetto di manutenzione delle strade e marciapiedi che permetterà di far fronte a quelle innumerevoli esigenze, su tutto il territorio comunale, tanto evidenti e richieste da tutti i cittadini. Altra grande notizia? Il tutto dovrà essere svolto in tempi celeri, a febbraio il via dei lavori che si concluderanno in primavera.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>