Dalle aule di Urbino a Masterchef: il sogno di Margherita Cicinelli (con Cracco) a forma di filetto

di 

10 gennaio 2014

Margherita Cicinelli Masterchef CraccoURBINO – Classe 1995, pugliese, matricola presso la facoltà di farmacia di Urbino e una grande passione per la cucina. È Margherita Cicinelli, la più giovane nella rosa dei 20 concorrenti della terza edizione di Masterchef Italia.

Masterchef, talent show culinario per eccellenza, prodotto da Magnolia e trasmesso su Sky Uno dal 19 dicembre 2013, è il trampolino di lancio più ambito, dalle 3 ultime primavere a questa parte, per avviarsi alla carriera culinaria.

MARGHERITA, COME NASCE QUESTO AMORE PER LA CUCINA, UNA NECESSITÀ VISTO CHE ORA VIVI LONTANO DA CASA, DIVENUTA POI PASSIONE?
“No, sin da piccola ho subito il fascino della cucina, osservando mia madre cucinare. Poi a 14 anni ho iniziato a pensare anche al mio aspetto fisico, non solo al gusto.”

QUINDI, È POSSIBILE CREARE MANICARETTI GUSTOSI RISPETTANDO GLI STRETTI REGIMI SALUTISTICI E IPOCALORICI?
“Certo, come mi ha insegnato il mio dietologo: non è necessario fare dei tagli alla propria dieta ma saper ben equilibrare le porzioni.”

Margherita ci è riuscita, perdendo ben 30 di quei chili in più, senza rinunciare alla buona tavola e mantendo la passione per la cucina; addirittura con il desiderio di trasformare la passione per la cucina in lavoro. Una storia, quella di Margherita, che ha subito colpito e fatto intenerire lo stravagante giudice italo-americano, Joe Bastianich.

LA PIÙ GIOVANE DI QUESTA EDIZIONE. CHE RAPPORTO SI È INSTAURATO CON I CONCORRENTI E CON I GIUDICI DELLA GARA, PARTICOLARMENTE ESIGENTI E SPESSO POCO DOLCI (il personaggio dei giudici, Cracco, Barvieri e Bastianich è oggetto anche di parodia da perte del comico Maurizio Crozza, all’interno del programma tv “Crozza nel paee delle meraviglie”, creando lo spin-off “Bastardchef”, confluendo i tratti caratteriali dei 3 giudici in un unico personaggio)?
“Abbiamo iniziato a registrare a maggio e da subito con tutti i concorrenti si è creato un rapporto splendito, ci sentiamo spesso mantenedoci aggiornati sulle nostre vite. Con i giudici, per il poco tempo rimasta in gara, mi sono trovata benissimo e hanno mantenuto un atteggiamento molto professionale, sempre gentili e non hanno mai esagerato. Ripeto, purtroppo non c’è stato molto tempo per rapportarmi con loro.”

LA CUCINA COME PASSIONE: A COSA TI ISPIRI QUANDO CUCINI? ALL’OTTIMA TRADIZIONE CULINARIA PUGLIESE, NON PROPRIO DIETETICA?
“Spesso si, ho iniziato dalla mia tradizione ma sto ampliando le mie “vedute” gastronomiche. Non solo cucina italiana, sono particolarmente attratta da quella giapponese.”

UNA DELLE CUCINE PIÙ SALUTARI AL MONDO. MA QUAL’È IL TU PIATTO PREFERITO?
“Da qualche mese quello che ho portato ai provini di Masterchef, filetto di salmone su letto di mini asparagi e chantilly froide.”

SEMBREREBBE OTTIMO, DOPO CI DARAI LA RICETTA. DALLA PASSIONE PER LA CUCINA A MASTERCHEF ITALIA, PERCHÈ HAI DECISO DI PARTECIPARE A QUESTO TALENT COSÌ RAFFINATO?
“Per gioco…ho iscritto mia madre e me alla mezzanotte del giorno di apertura dei casting, volevo sfidare mia madre che è molto gelosa della sua cucina e spesso non mi fa cucinare.”

E POI?
“Poi c’è stata una serie di selezione: prima telefonica e poi una a Bari. Infinr è arrivata la chiamata, la selezione davanti i giudici a Milano.”

Il resto è storia nota, Margherita ha battuto la madre all’ultima selezione ed è arrivata nella top twenty del programma.

Abbiamo capito che il sogno di Margherita è diventare chef, magari stellato, le carte ci sono, così come la sua voglia di sperimentare e migliorare. Ridendo, in confidenza, mi dice: “vorrei migliorare soprattutto per non sbagliare più la cottura delle Animale ahahahahh”, visto l’episodio che le è valsa l’eliminazione dal talent.

COME ULTIMA BATTUTA: TU STUDI FARMACIA, CONOSCI LA CUCINA MOLECOLARE?
“No, però è una branca della cucina che mi affascina molto, chissà dopo la laurea in farmacia…

È LA TIPOLOGIA DI CUCINA CHE PIÙ SI AVVICINA A CIÒ CHE STUDI, HAI PENSATO DI ANDARE A TROVARE FERAN ADRIÀ IN SPAGNA? MAGARI QUESTA ESTATE…
“Perchè no?! Se non rimango bloccata per l’esame di anatomia!! Ahahahha.”

Per i lettori di PU24.it ecco la ricetta presentata da Margherita ai provini di Masterchef Italia:

Filetto di Salmone su letto di mini asparagi e chantilly froide

Ingredienti per 4 persone

4 tranci di salmone 1oo grammi di panna non dolcificata pepe q.b.
500 grammi di mini asparagi olio e.v.o. q.b. 2 spicchi d’aglio
300 grammi di maionese sale q.b.

Preparazione:

Asciugare accuratamenre i tranci e spennellarli d’olio su tutti i lati. Grigliarli per circa 3 minuti a fuoco medio-alto.

Nel frattempo far scaldare due cucchiai di olio in una padella e far dorare l’alio, quindi far saltare gli asparagi per circa 4 minuti, avendo cura di mantenerli croccanti, che contrasterà con il pesce e la salsa.

Montate la panna e, una volta pronta, versatevi la maionese acendo cura di inglobarla lentamente, con una spatola dal basso verso l’alto. Salare e pepare a piacimento, comporre il piatto e servire.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>