Fano, furto di gasolio. Arrestati due albanesi dai carabinieri

di 

10 gennaio 2014

FANO – Numerose le segnalazioni giunte al 112 che denunciavano furti di gasolio in danno di autovetture e di macchine operatrici.

Il continuo aumento del prezzo del gasolio ha reso ancor più appetibile la ricerca del carburante a “buon mercato”. L’attività predatoria si svolgeva soprattutto lungo le vie adiacenti il tratto autostradale Marotta – Fano.

Presi di mira i cantieri autostradali attivi nella costruzione della terza corsia.

Altrettanto numerosi gli automobilisti che hanno trovato le loro autovetture “a secco” nonostante avessero fatto il pieno la sera precedente. All’apparenza non si notavano forzature ma, da una analisi più attenta, si scopriva che i malviventi, soprattutto su autovetture datate, riuscivano a staccare il tubo che porta al serbatoio, prelevare il carburante e riposizionare il tubo correttamente. In molti casi le vittime non hanno nemmeno percepito il fatto di aver subito un furto.

 

A seguito di tali segnalazioni, i Carabinieri del Comando Stazione di Marotta hanno predisposto mirati servizi di osservazione e pedinamento. Individuata un’autovettura sospetta, è stata seguita giorno e notte finché non si è arrivati ad individuare il deposito clandestino di carburante. Appurata la natura illecita delle frequenti scorribande notturne, dopo un lungo appiattamento, sono stati colti sul fatto B.Y. e M.D. entrambi 60enni, albanesi, pregiudicati, mentre prelevavano un ingente quantitativo di gasolio da una macchina operatrice.

I due sono stati tratti in arresto e condotti in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>