Matelica-Vis, derby da piani alti. Magi (senza Ridolfi, Cusaro e Bugaro) studia le mosse per il blitz. Diretta web su pu24.it

di 

11 gennaio 2014

PESARO – All’andata decise Bugaro, all’esordio dopo un’estate tormentata da un virus alla gola, con una doppietta fulminante: 2-0 ai cugini del Matelica e prima Vis vincente dell’anno dopo la sconfitta di Coppa nel derby e quella all’esordio di Agnone. Un girone dopo, con la matricola del presidente Canin (che nel frattempo rischia una querela dal patron del Sulmona per alcune dichiarazioni avvenute in seguito alla partita non disputata in Abruzzo a metà dicembre) attualmente forse veri antagonisti dell’Ancona capolista e con la Vis Pesaro brava a confermarsi nei piani altissimi del campionato, il derby in programma al Comunale sarà una sfida al vertice tutta da vivere.

Di Carlo, uno dei possibili volti nuovi nell'11 anti Matelica

Di Carlo, uno dei possibili volti nuovi nell’11 anti Matelica

I biancorossi di mister Peppe Magi ci arrivano però con tre assenze certe pesantissime: Cusaro, Ridolfi e lo stesso Bugaro squalificati. Aggiungeteci poi le defezioni per infortunio di Cremona e Giorgio Torelli, più le non perfette condizioni fisiche di Eugenio Dominici e del capitano Andrea Omiccioli. Come dire? Mai come questa volta, chi fin qui ha giocato meno, dovrà dimostrare di valere la Vis sul campo. In settimana, non a caso, il presidente pesarese Pandolfi ha parlato di “simbolo Pangrazi”. Il difensore pesarese, classe ’92, dopo due anni passati più che altro a guardare i compagni dalla panchina, si è ritagliato nelle ultime partite un posto importante nelle gerarchie di Magi: lavoro, umiltà, basso profilo ma personalità al servizio della squadra a ogni chiamata. Ecco quello che servirà a Matelica. Il concetto l’ha chiarito ulteriormente anche mister Magi: “A Matelica dovremo prendere il buono che c’è da questa situazione: ovvero l’entusiasmo di chi gioca meno ma con serenità e umiltà al servizio della squadra. Non serve voler spaccare il mondo ma fare bene per la squadra”.

Eccola, allora, la possibile Vis che questa domenica (ore 14.30, diretta web testuale su www.pu24.it e radiocronaca di Radio Prima Rete ascoltabile in streaming cliccando sull’icona di Radio Prima Rete presenta nella nostra home page su www.pu24.it): in porta Foiera, difesa a 4 con Eugenio Dominici, Martini, Pangrazi e Giovanni Dominici. A centrocampo tutto dipenderà da Omiccioli: se il capitano (comunque convocato) recupera va in mezzo con Alberto Torelli con, esterni, Bianchi e Di Carlo o Rossi. Se Omiccioli parte dalla panchina, viene confermata la mediana delle ultime partite: A.Torelli-Bianchi. Come esterni, invece, vanno Rossi (che può giocare eventualmente anche in mezzo, alternandosi con Bianchi) e Di Carlo con il baby Costantini prima scelta alternativa. In attacco confermato il tandem Chicco-Costantino. Convocati i baby Galeazzi, Cremonini e Rossoni. Nel Matelica, squadra con la miglior striscia di risultati utili in corso, squalificati mister Carucci e il portiere di riserva Fedeli, con Cognigni fuori causa infortunato, dovrebbe essere confermato l’11 capace di vincere 7 giorni fa a Scoppito al 95′ con un colpo di Jachetta. Ovvero, un 4-2-3-1 con Cacciatore unica punta (a Pesaro aveva giostrato da trequartista) con una serie di giocatori abili a inserirsi da dietro come Lazzoni, Moretti e lo stesso Jachetta (ricordando che, in panchina, ci sono sempre Api e Staffolani).

Arbitrerà la partita Matteo Marchetti di Ostia Lido, premiato nelle ultime stagioni come uno dei migliori fischietti di categoria ed elogiato per la “sua preparazione e uso parsimonioso del cartellino”. Speriamo sia così.

Altre notizie in breve:

Si avvicina la Viareggio Cup e la Rappresentativa intensifica il lavoro di preparazione ritrovandosi per tre giorni, dal 13 al 15 gennaio, ad Oristano per lavorare, serrare i ranghi e fare il punto della situazione. La squadra di Polverelli formata da ragazzi classe ’94, ’95 e ’96 chiuderà lo stage con un’amichevole con la Primavera del Cagliari in programma mercoledì 15 gennaio alle ore 14.30 sul campo dello stadio “Sa Rodia” di Oristano.

Maceratese, Tardella ai saluti:

Gioie e dolori per la Maceratese: tesserati gli attaccanti Santoni (dalla Fermana) e Navarra (under, proveniente dalla Serie A maltese). Ma la notizia del giorno è l’annunciato addio della presidentessa Tardella a fine stagione.

 

Girone F – il turno (ore 14.30)
Alma Juventus Fano-Recanatese  Cavallina di Parma (Della Croce-Fedele)
Celano-Jesina Pirriatore di Bologna (D’Arco-Marrone)
Civitanovese-Bojano Marotta di Sapri (Capaldo-Cascone)
Isernia-Giulianova Colinucci di Cesena (Summa-Piccolo)
Fermana-Maceratese Capasso di Firenze (Colizzi-Guglielmi)
Matelica-Vis Pesaro Marchetti di Ostia Lido (Tazzioli-Melchiorri)
Olimpia Agnonese-Sulmona Citarella di Matera (Pedarra-Delle Fontane)
Renato Curi Angolana-Amiternina Mansi di Nocera Inferiore (Rega-Robusto)
Termoli-Ancona D’Apice di Arezzo (D’Alonzo-Ruggieri)

Tags: ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>