CircuitiAMO. A Serrungarina… Recuperiamo gli apparecchi elettronici

di 

13 gennaio 2014

SERRUNGARINA – Dal 15 al 26 gennaio, a Serrungarina si recuperano gli apparecchi elettronici.

Il Comune, in collaborazione con Aset, Eticare e Cooperativa Il Sorbo ha promosso una campagna su tutto il territorio per valorizzare quella piccola miniera di risorse che spesso giace nei cassetti, nelle soffitte e o nei garages delle nostre case, evitando così che finiscano tra i rifiuti.

Si stima che ogni italiano produca ogni anno 14 kg di rifiuti elettronici, che spesso sono smaltiti in maniera scorretta, rappresentando un costo per la collettività, un danno ambientale e uno spreco di risorse, soprattutto perchè molti di questi apparecchi vengono sostituiti e accantonati essendo ancora perfettamente funzionanti e quindi utilizzabili da altre persone.

Il progetto “CircuitiAMO” intende recuperare proprio questi apparecchi, sistemarli e rimetterli in circolo a favore di chi può averne bisogno, evitando così che restino abbandonati nelle nostre case o che finiscano tra i rifiuti.

La campagna prevede tre punti di raccolta ai quali ogni cittadino potrà consegnare gli apparecchi che intende donare. Presso il Bar-Ristorante “Da Luisa” si potranno consegnare durante gli orari di apertura, alla Bocciofila Comunale dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00. Al centro Civico presso la zona industriale di Tavernelle (via IV novembre), il martedì e il giovedì dalle 16.00 alle 22.00.

In aggiunta, i materiali saranno raccolti anche venerdì 17 presso la scuola primaria di Tavernelle, all’orario di ingresso degli alunni, e domenica 26 alle ore 11.30 presso la parrocchia di Tavernelle all’ingresso della Messa.

I materiali saranno ritirati dalla Cooperativa Il Sorbo che li avvierà al recupero, riparandoli e ricondizionandoli, avviandoli ad usi di tipo sociale o al mercato dell’usato.

In particolare si potranno consegnare computer e accessori (esclusi gli schermi a bulbo non funzionanti), telefonini di vario tipo e modello e piccoli elettrodomestici. Non saranno invece ritirati grandi elettrodomestici (frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie ecc.), televisori e schermi a bulbo, neon e lampadine, pile e batterie.

Tutte le informazioni sul progetto si trovano su www.comunisostenibili.it/circuitiamo

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>