Fotografare la nostalgia del presente, Popsophia lancia il concorso per le scuole

di 

13 gennaio 2014

PESARO – Gli studenti delle medie e superiori di Pesaro Urbino coinvolti in un concorso per raccontare il tema della IV edizione del festival attraverso la fotografia. I lavori verranno esposti nella cinque giorni di Rocca Costanza

 

 

Giusi-Falcioni-Hermas-Ercoli-Gambini-Cinzia-Benoffi-Carla-Sagretti

Giusi-Falcioni-Hermas-Ercoli-Gambini-Cinzia-Benoffi-Carla-Sagretti

È con il concorso dal titolo “Fotografare la nostalgia del presente” che Popsophia rinnova il sodalizio iniziato lo scorso anno con gli istituti scolastici di Pesaro Urbino e li interroga a partire dal nuovo tema della cinque giorni festivaliera, dal 2 al 6 luglio, a Rocca Costanza a Pesaro.

Riflettendo su “La nostalgia del presente”, tema della IV edizione del festival, i ragazzi delle scuole medie e superiori del territorio potranno intervenire e rendersi protagonisti declinando la questione attraverso il mezzo fotografico. La fotografia, arte per eccellenza nostalgica, è infatti il linguaggio scelto per rappresentare tutte le possibili sfaccettature visive della tematica.

Gli istituti possono partecipare con una o più opere realizzate dal singolo studente o da un gruppo di studenti e selezionate con criteri interni a ciascun istituto. Ogni foto dovrà poi essere corredata da un breve titolo e da una didascalia.

Il lavoro congiunto tra Popsophia, studenti e insegnanti fa quadrato con l’importante ruolo dell’Ufficio Scolastico Provinciale diretto dalla Dott.ssa Carla Sagretti. “Abbiamo promosso anche quest’anno la partecipazione delle scuole del territorio a Popsophia – spiega la dirigente – perché anzitutto si tratta di una sfida che porta gli studenti sul palco in qualità di protagonisti di un festival filosofico. Inoltre – continua la Sagretti – i ragazzi si rendono primi attori oltre che di un evento, anche di un vero e proprio movimento di pensiero, un valore aggiunto sia per la scuola che per il festival stesso”.

Attraverso il progetto, gli studenti si fanno interpreti di una maturità estetica, oltre che di pensiero, che troverà spazio fisico all’interno della Rocca, durante la cinque giorni, con una mostra interattiva allestita grazie alla collaborazione dell’ Associazione Fotografica Macula. Il vernissage dell’esposizione si terrà in apertura del festival il 2 luglio con la presentazione del lavoro da parte degli stessi studenti sul palco di Rocca Costanza.

Rimanendo fedele al linguaggio della rete, Popsophia diffonderà attraverso i suoi canali social network (#pop2014 e #nostalgiadelpresente) le sei foto più rappresentative, contribuendo in tal modo a far circolare in maniera virale i lavori dei ragazzi.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>