Rubavano in casa di un marocchino: arrestati un inglese e un italiano

di 

14 gennaio 2014

FOSSOMBRONE – Un 30enne marocchino, residente da anni a Fossombrone, all’imbrunire, facendo rientro presso la sua abitazione, ha trovato la casa a soqquadro e due uomini intenti a rovistare nei cassetti. Immediatamente ha cominciato a gridare chiedendo aiuto ed i due sono scappati dalla finestra passando da un piccolo cornicione e calandosi dalla grondaia per circa 6 metri.

Peccato per i malviventi, il cortile sottostante era chiuso e delimitato dal fiume. L’unica via di fuga era rappresentata dall’ingresso del condominio dove vi era il marocchino che li attendeva. Nel tentativo di bloccarli, è nata una colluttazione: un malvivente è riuscito a scappare ed un altro è stato trattenuto. Dopo qualche minuto di furioso corpo a corpo anche il secondo malvivente è riuscito a scappare. Nel frattempo numerosi cittadini, richiamati dalle grida della vittima, sono accorsi e si sono posti all’inseguimento del secondo fuggitivo.

Allertato il 112, sono giunte immediatamente due pattuglie della stazione carabinieri di Saltara. I militari, individuato nei paraggi uno dei fuggitivi, lo raggiungevano e lo bloccavano.

Dalle indicazioni raccolte nell’immediatezza era possibile identificare, localizzare e catturare anche il secondo malvivente.

L.G.C. – 27enne inglese ma residente a Fossombrone – e R. S., 41enne italiano di Fossombrone, entrambi gravati da piccoli pregiudizi di polizia, sono stati tratti in arresto e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La popolazione, accorsa in massa per dare manforte, ha accompagnato la partenza dei due arrestati a bordo dei mezzi dei carabinieri con un lungo applauso liberatorio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>