Oltre 100 partecipanti alla presentazione del corso per “Esperto in diagnosi energetico/ambientale” degli edifici

di 

16 gennaio 2014

 

Presentazione corso esperto diagnosi ambientale

Presentazione corso esperto diagnosi ambientale

PESARO – Oltre 100 persone, giovani e meno giovani, hanno partecipato, al Centro per l’impiego di Pesaro, alla presentazione del corso per “Esperto in diagnosi energetico/ambientale” degli edifici, rivolto a 20 disoccupati e/o lavoratori in mobilità in deroga o cassa integrazione straordinaria in deroga, diplomati o laureati. Il corso, promosso dalla Provincia di Pesaro e Urbino (assessorato Formazione e lavoro) con il contributo del Fondo sociale europeo, è gratuito e formerà figure professionali capaci di accertare “lo stato di salute” di un’abitazione valutandone consumo energetico, salubrità degli ambienti, eventuale presenza di campi elettromagnetici, di anidride carbonica, di formaldeide ecc. A sottolineare l’aspetto innovativo del corso, in linea con le direttive europee e con una maggiore sensibilità dei cittadini contro gli sprechi energetici e ambientali, è stato l’assessore provinciale all’Ambiente Tarcisio Porto, mentre sui vari moduli si sono soffermati l’architetto Michele Pietropaolo e gli ingegneri Paolo Moretti e Dino Arteconi, ideatori del progetto e docenti insieme ad altri 5 professionisti.

Come spiegato dalla referente del corso per la Provincia Laura Ruggeri, scade il 20 gennaio il termine per le iscrizioni, sia dal portale www.provincialavoro.it, sia telefonando ai numeri 0721.359803 – 359802 e 3592836. Indispensabile, per partecipare alle selezioni, è essere iscritti al Centro per l’impiego di competenza. Le selezioni si terranno il 23 gennaio alle ore 9 al Centro per l’’impiego di Pesaro (ente gestore del percorso formativo) e consisteranno in un test attitudinale e in un colloquio motivazionale. Tutti gli iscritti al corso dovranno portare con sé il curriculum vitae, datato e firmato, comprensivo dell’autorizzazione al trattamento dei dati personali, oltre ad un documento di identità. Le lezioni inizieranno il 31 gennaio e dopo 6 moduli teorici (elementi di progettazione sostenibile; fisica termodinamica; impiantistica; studio dell’involucro edilizio; agenti fisici; audit energetico) si passerà al project work, cioè alle diagnosi energetico – ambientali in 100 abitazioni i cui proprietari richiederanno il check up gratuito. Divisi in gruppi di lavoro, i partecipanti, insieme ai tutor, utilizzeranno strumentazioni all’avanguardia (tra cui termocamera di nuova generazione) per individuare eventuali criticità. Dopo l’esame finale, è prevista una borsa lavoro di 350 euro al mese per tre mesi per effettuare check up in edifici pubblici di alcuni Comuni interessati all’iniziativa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>