San Sebastiano, festa amara per la polizia municipale: “Manca il personale. E a Fano crisi di valori tra i cittadini”

di 

16 gennaio 2014

FANO – Dopo l’importante anniversario del 150esimo anno di fondazione, il corpo di Polizia Municipale di Fano si appresta a vivere la giornata di celebrazioni per il proprio protettore: San Sebastiano. Questa mattina, nella sede del comando fanese, sono state presentate le iniziative che si terranno domenica a Bellocchi, quartiere in cui si trova la parrocchia dedicata a San Sebastiano. L’incontro con la stampa è stato anche occasione per fare una valutazione sull’attività svolta dal comando, alle prese con la mancanza di personale (ad oggi i vigili urbani a Fano sono 59, mentre la legge regionale ne indica almeno 64), ed anche con un periodo difficile per l’intera cittadinanza. “Il momento che stiamo vivendo – ha detto il comandante Giorgio Fuligno – non è solo caratterizzato dalla crisi economica, ma anche da una crisi di valori.

Polizia Municipale di Fano durante la conferenza

Polizia Municipale di Fano durante la conferenza

Esempio ne sono i comportamenti di molti in cui si nota una mancanza di solidarietà. verso gli altri e un vero e proprio problema sociale. Questa Ë la vera situazione in cui si trovano ogni giorno ad operare gli agenti di polizia municipale”. Presenti alla conferenza stampa oltre al comandante anche il Vice Anna Rita Montagna, l’assessore Gianluca Lo Martire, e il Presidente dell’associazione “Il Paese dei Balocchi” che ha spiegato il programma della giornata celebrativa: si partirà al mattino con l’inaugurazione del mercato in Via XXVI Strada, per poi passare l’esibizione del coro dei bambini della Scuola. Alle 11 si terrà la Santa Messa officiata dal vescovo Armando Trasarti, ed in seguito si terrà l’inaugurazione dell’ex chiesa di Bellocchi, completamente ristrutturata. Il pomeriggio l’Associazione Verde Vivo dalle 15:30 organizza una tombola nella propria sede, e alle 18 nella Chiesa di San Sebastiano si terr‡ il concerto di due cori: il Polifonico Malatestiano e quello di Mercatello sul Metauro.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>