Ricci su La7: “La direzione del Pd? Discussione franca”. E sulla De Girolamo: “La Idem si dimise per molto meno”

di 

17 gennaio 2014

Matteo Ricci stamattina a Omnibus, il contenitore di attualità e politica de La7

Matteo Ricci stamattina a Omnibus, il contenitore di attualità e politica de La7

PESARO – “La direzione Pd di ieri? Discussione molto franca, non si è parlato in politichese”. Lo ha detto Matteo Ricci stamattina a Omnibus, il contenitore di attualità e politica dell’emittente La7. Il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, eletto da poco vicepresidente nazionale del Partito Democratico, a proposito di Renzi ha detto: “Il segretario ha chiarito l’obiettivo del Pd: cambiare le cose. Del resto in tanti lo hanno votato lo scorso dicembre per questo. Renzi incalza il governo a fare bene e in fretta: è chiaro che tra premier e segretario siamo alla ricerca dell’equilibrio. Ma Renzi e il Pd non hanno alternativa: il Paese non può continuare a galleggiare”.

Va avanti: “Renzi vuole andare al voto? Il segretario ha ribadito che si ricandiderà a sindaco di Firenze, continuando a coltivare una leadership nuova, con i piedi sul territorio, in contatto con i cittadini e con i problemi reali. Poi ha abbinato alla nuova legge elettorale il tema delle riforme costituzionali, la riforma del titolo V, la trasformazione del Senato in Camera delle Autonomie. Si parla finalmente di una nuova agenda, delle proposte del Pd. L’orizzonte è il 2015. Se il governo in questi mesi fa cose importanti, come ridurre i costi della politica e sostenere l’occupazione, ne gioverà anche il suo Pd. Poi è chiaro che questa non è una coalizione politica, le differenze culturali tra Pd e Ncd sono enormi, la fase è di transizione e dal 2015 si aprirà uno scenario diverso. Per questo vogliamo un sistema bipolare, per tornare al confronto alternativo dal prossimo anno. Ma in questo momento la sintesi spetta a Letta. Rimpasto? Se è necessario deciderà il premier, non sarà Renzi a chiedere il cambio dei ministri. Il caso De Girolamo? Mi sembra una situazione imbarazzante. Ciò che emerge dalle intercettazioni è un pezzo di vecchia politica che va cambiata. Vedremo cosa dirà oggi il ministro in Parlamento. Ma osservo che per una vicenda legata al pagamento dell’Imu, il ministro Idem giustamente si è dimesso per non mettere in difficoltà il governo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>