Fano 2014, Marchegiani incontra i residenti di Fenile: “Le ciclabili sono infrastrutture strategiche necessarie”

di 

22 gennaio 2014

FANO – Il Fenile di Fano è un quartiere ritenuto strategico da Stefano Marchegiani, candidato sindaco del Partito Democratico alle primarie di centrosinistra in programma per il 2 febbraio p.v. L’assemblea pubblica tenutasi martedì sera presso il ristorante “Da Ines” ha toccato alcuni punti salienti per il futuro della città.

 

Marchegiani al Fenile

Marchegiani al Fenile

“Parlare in maniera negativa della presente amministrazione” ha asserito Marchegiani “è uno spot facile, noi consideriamo i fatti. Il Partito Democratico è molto preoccupato per la totale mancanza di progettualità di questa giunta che non ha fornito alcuna richiesta di finanziamento europeo per Fano. Il settennato che si apre è fondamentale per accedere a questo genere di possibilità, da parte nostra ci sarà il massimo impegno per esserci nella partita che si andrà a giocare nei prossimi mesi”.

 

Tali finanziamenti potrebbero consentire la creazione di un grande polo bibliotecario in grado di digitalizzare i testi antichi, inoltre di dotare la biblioteca Federiciana di un impianto antincendio e di strutture idonee per l’accesso ai disabili.

 

L’evento ha registrato la partecipazione di una cinquantina di residenti, interessati sia al programma del Partito che alla problematiche specifiche della città.

 

“Noi dobbiamo ripartire da progetti di ampio respiro che possano sopperire anche ai problemi quotidiani, ed apparentemente banali, come la manutenzione del manto stradale”, ha proseguito il candidato “realizzando una rete strategica di ciclabili che colleghi meglio le zone periferiche con il centro, inoltre riconvertendo il parco dell’illuminazione urbana sfruttando il binomio tra tecnologia a LED e fotovoltaico”.

 

Si è poi parlato di associazioni e di centri di aggregazione di quartiere, che possono assolvere le funzioni, svolte anni fa dalle circoscrizioni, di collegamento tra territori, cittadini e amministrazione centrale, e che possono consentire a diversi giovani un primo coinvolgimento nella realtà politica locale.

 

“Fano può offrire molte opportunità con il suo patrimonio archeologico, una prospettiva per uscire dalla crisi è data dal turismo, assieme alla cultura e allo snellimento delle pratiche burocratiche per rilanciare il settore manifatturiero.

 

Per fare ciò è necessario che l’intera macchina amministrativa torni a fare squadra”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>